HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

domenica 1 marzo 2009

All'asta Action Comics n.1, il primo albo di Superman

La primissima edizione di Superman sta per essere battuta all'asta su Internet per una cifra stratosferica. "Action Comics #1", pubblicato nel giugno del 1938, è considerato dagli esperti del settore il giornaletto dei fumetti più quotato del mondo. Le stime indicano un valore di circa 126.000 dollari.
"Si tratta del Santo Graal del fumetto", sostiene lo specialista Stephen Fishler. "Da qui è partito il tutto. Non esistevano i super-eroi prima. Nessun uomo volante. I fumetti non erano ancora popolari. Rappresenta il più importante evento della storia del fumetto".
Fishler, fondatore della newyorchese Metropolis Collectibles, si occuperà dell'asta che è già partirà su www.comicconnect.com, e che si concluderà il 13 marzo.
La storia che si nasconde dietro all'anonimo venditore è quasi banale: nel 1950, quando aveva 9 nove anni, supplicò il babbo di dargli 35 centesimi di dollaro per acquistare un vecchio giornaletto di fumetti. Ecco, a distanza di quasi 60 anni da quel giorno i centesimi si sono trasformati in migliaia di dollari.
"Mentre il mercato immobiliare e quello azionario continuano a crollare, le vendite dei fumetti rimangono forti", ha spiegato Vincent Zurzolo, partner di Fishler. "Alcuni stanno togliendo i soldi dai conti bancari a basso interesse e disinvestendo copiosamente, per puntare su beni da collezione come fumetti e monete. Un asset materiale è un'alternativa interessante a quello azionario".
Naturalmente dal canto mio ricordo che attualmente il vero mercato dei collezionisti di fumetti che può essere visto come un investimento e quello degli albi golden e silver age.

IRON MAN 2 CONTRO IL MANDARINO E WAR MACHINE


Novità per il sequel del vendicatore dorata, infatti nel secondo film a lui dedicato vedremo l’entrata in scena di Mandarino, storico nemico di Iron Man che però non sarà il cattivo principale; a opporsi all’uomo di ferro sarà War Machine, alter ego del colonnello James Rhodes, amico di lunga data di Tony Stark e interpretato nel primo film da Terrence Howard, mentre ora ci sarà Don Cheadle.
Il produttore del film Avi Arad ha spiegato l'adattabilità di Iron Man come franchise cinematografico in quanto si occupa di questioni sociali e ha come protagonista un uomo redento diventato eroe.
La coppia Paltrow-Downey Jr. dovrebbe essere confermata, vedremo forse delle new entry come Samuel L. Jackson, Sam Rockwell e l’ex wrestler Mickey Rourke. La sceneggiatura sarà affidata a Justin Theroux, un nome molto più famoso come attore. Il regista John Favreau ha infine annunciato la possibilità di coinvolgere il fumettista Matt Fraction, autore della serie a fumetti Invincible Iron Man, considerata dal regista una fonte di ispirazione.

Atto di Forza in odore di remake


La moda del remake a Hollywood non sembra essere ancora passata e, anzi, sono sempre nuovi titoli a finire nel tritacarne dei rifacimenti. Adesso tocca ad "Atto di forza" il film di fantascienza tratto da un racconto di Philip Dick interpretato da Arnold Schwarzenegger e Sharon Stone nel 1990. Gli accordi con la Columbia per trarne una nuova versione sono ormai alle battute finali. Nessuna ipotesi sui protagonisti.
La versione del romanzo di Dick del 1990 è un piccolo capolavoro. Concentrato di visionarietà e violenza con pochissime reticenze firmato dal geniaccio controverso di Paul Verhoven. Il regista olandese era reduce dal successo di "Robocop" e da lì a poco avrebbe realizzato "Basic Instinct", insomma, al massimo del suo successo.
Un originale con il quale la nuova versione dovrà fare i conti e non poco. Su questa tendenza di Hollywood a fagocitare il passato trovando pochissimi spunti nuovi da proporre, tra remake, sequel, prequel e via filmando, ormai la polemica è aperta. Ma i produttori poco se ne preoccupano, se è vero che in cantiere c'è anche un rifacimento de "La storia infinita", il fantasy del 1985 tratto dal libro di Michael Ende.

Partono le riprese del film su Dylan Dog

Cannom GregSarebbero partite le riprese dell'adattamento cinematografico del Dylan Dog di Tiziano Sclavi, con la regia di Kevin Munroe. La pellica userà lo stesso titolo di un vecchio film del 1945, Dead of Night.
Kevin Munroe (TMNT) seguendo la sceneggiatura di Joshua Oppenheimer e Thomas Dean Donnelly, ha spostato l'azione dal Regno Unito alla profonda Louisiana; dovrebbe essere una opzione interessante per gli appassionati di fumetti.
Secondo THR sarà il vicintore del premio Oscar Cannom Greg a curare gli effetti di Make-up per creare vampiri, zombie e licantropi che appariranno nel film, quindi almeno da questi punto di vista le cose sembrano mettersi al meglio per il buon vecchio Dylan, anche se gli appassionati probabilmente temono che, a parte il modo di vestire del protagonista, potrebbe non essere rimasto altro, del fumetto originale.

I Simpson battono il record della longevità nella tv Usa: altre due stagioni su Fox

Dopo l'annuncio che la Fox ne ha ordinato due nuove stagioni, il cartone animato I Simpson si avvia a battere il record di longevità per una serie di prima serata sulla tv Usa. Lo show è attualmente alla ventesima stagione, il che equivale al record del dramma western Gunsmoke della CBS prima che chiudesse i battenti nel 1975. I Simpson hanno debuttato nel dicembre 1989.
La famiglia più strampalata d'America è nata dalla matita di Matt Groening, e da allora non ha mai abbandonato i palinsesti diventando parte della vita di milioni di persone in tutto il mondo. La nuova commissione di 44 episodi in due stagioni porta a 493 il numero totale delle puntate.
Il popolare cartone animato con Bart, Homer, Marge e i loro concittadini di Springfield, ha collezionato nel frattempo un totale di 24 premi Emmy, l'equivalente dell'Oscar per la televisione.
L'idea di creare un cartoon sui Simpson venne a Matt Groening dalle esperienze della sua famiglia: "Non era una famiglia molto normale. O meglio: forse era proprio la famiglia tipo. Mio padre si chiamava Homer, mia mamma Margaret, ma le amiche la chiamano Margie, e due sorelle Lisa e Maggie", ha spiegato l'autore che ha ricreato puntata su puntata molte gag e molti personaggi dalla sua esperienza personale.

Tatsunoko e Marvel al lavoro su un anime cross-over

Dal quotidiano Nihon Keizai Shimbun ci perviene la notizia che la Tatsunoko Production (Gatchaman La battaglia dei pianeti, Yattaman, Kyashan il ragazzo androide, Hurricane Polymar, Yattodetaman, Mach 5 go, l'Ape Magà, Il mago pancione e tantissimi altri) sta realizzando un anime che vedrà sia la comparsa dei personaggi della Tatsunoko, che quelli della Marvel (l'Uomo Ragno, I Fantastici 4, Hulk, X-Men, i Vendicatori ecc, ecc).
La messa in onda dell'opera è prevista tra tre anni, per il 2012. Dovendo ipotizzare tra chi avverrà il cross-over sembra più che logico il nome dei Gatchaman che ebbero già oltre ventanni una versione solo per il mercato americano, ma con un gruppo di cinque persone (4 ragazzi e una ragazza) chi sarebbe il più logico controaltare Marvel, gli X-Men originali (4 ragazzi e una ragazza) o data la forte componente sci-fi legata agli invasori alieni saranno più indicati i Fantastici 4?
Comunque questa collaborazione tra l'anime studio giapponese e la casa americana avviene in seguito ad un accordo tra la Takara Tomy, che qualche anno fa comprò buona parte delle azioni della Tatsunoko facendola così diventare una filiale a tutti gli effetti, e la Marvel per produrre delle action figure dell'Uomo Ragno e di Iron Man per il mercato giapponese.

Iran chiede le scuse di Hollywood

Il consigliere artistico del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha chiesto alla delegazione di artisti di Hollywood in visita in Iran per una missione non governativa scuse ufficiali per "gli insulti e le diffamazioni" sugli iraniani nei film hollywoodiani.
"La popolazione iraniana e la nostra rivoluzione sono stati ingiustamente attaccati ripetutamente da Hollywood" e da pellicole come "300" e "The Wrestler", ha detto Javad Shamaghdari.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.