HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

venerdì 16 gennaio 2009

Valzer con Bashir - L’orrore della guerra illustrato

Il film di animazione israeliano ‘Valzer con Bashir’ di Ari Folman ha vinto, a Los Angeles, il Golden Globe per il miglior film straniero, categoria in cui era in lizza anche l’italiano Gomorra.
Nel film il regista documenta l’esplorazione del suo passato alla ricerca della verità e dei dettagli del massacro di Sabra e Chatila del 1982 vissuti in prima persona a quel tempo. Per farlo decide di fare uso di tecniche animate ritenendo che “la guerra sia qualcosa di molto surreale e la memoria gioca talmente tanti scherzi che sarebbe stato meglio mostrare il viaggio della memoria con l’aiuto di grandi illustratori.
Valzer con Bashir è stato realizzato prima in real video sulla base di una sceneggiatura di 90 pagine. E’ stato girato in un teatro di posa e montato come un film di 90 minuti. E’ stato poi trasformato in uno storyboard, e quindi disegnato utilizzando 2300 illustrazioni che in seguito sono state animate.
La tecnica di animazione è stata inventata dallo studio “Bridgit Folman Film Gang”, dal direttore dell’animazione Yoni Goodman. E’ una combinazione di animazione in Flash (vettoriale) , animazione tradizionale e 3D. Non è stato assolutamente realizzato in rotoscopio, cioè non è stato disegnato o dipinto sulla pellicola girata dal vivo. E’ stato completamente ridisegnato da capo, grazie e talento dell’art director David Polonsky e dei suoi tre assistenti.

Giovanni Eccher e il documentario su Magnus "Il segno del viandante"



Giovanni Eccher è un regista milanese, ha anche, insieme al fratello Pietro e ai soci, i suoi piccoli studios, in quel di Lambrate, e da anni organizza il Bravo Ma Basta, un film festival di genere da cui sono passate perle come “Il Delitto di Cogne 2″ o “Pisciarapido Mademoiselle”: perchè vi racconto tutto questo?
Perchè a Giovanni qualche mese fa viene commissionato un documentario su Magnus, al secolo Roberto Raviola - qui sopra trovate il trailer - uno dei più grandi fumettisti di tutti i tempi. Lui realizza tutto quanto, gira l’Italia intervistando chiunque, lo presenta dappertutto, vince premi: ma alla fine non trova qualcuno che gli distribuisca il film. Ridicolo, ma è così.

Iron Man 2: Samuel L. Jackson è fuori dal cast?

Potrebbe venire a mancare uno dei grandi nomi di “Iron Man 2” e di altri film Marvel ad esso legati: ci sono buone probabilità che, a causa della crisi economica, nel cast del film non vedremo Samuel L. Jackson, attore che avrebbe dovuto interpretare Nick Fury.
Il problema della defezione di Samuel L. Jackson si estenderebbe ad altri film: il personaggio che avrebbe dovuto interpretare avrebbe avuto un ruolo trasversale in vari altri film della Marvel, a partire da “I Vendicatori”, “Capitan America“, e, molto probabilmente, anche “Thor“.
E’ stato lo stesso Samuel L. Jackson a rivelare che, quello che era stato inizialmente studiato come ruolo cammeo, potrebbe rimanere tale nonostante gli fosse stato proposto un inserimento nella trama dei film prima citati.
L’attore avrebbe infatti incontrato il regista di “Iron Man 2“, Jon Favreau, il quale gli avrebbe dichiarato la speranza che le “cose” funzionassero bene, poichè c’erano delle scene pronte e create appositamente per Jackson. La doccia fredda è arrivata dagli agenti stessi dell’attore: pare che le trattative si siano interrotte e nessuno gli ha ancora comunicato se sarà o meno Nick Fury.
Il tutto avrebbe origine dalla crisi economica, giunta impietosa negli Stati Uniti, che non avrebbe risparmiato nemmeno la Marvel Comics, mettendola in condizioni di dover rinunciare a quel contratto. I fan protestano: che fosse la reazione voluta da Jackson per dipanare un pò la situazione non chiara?

Concorso Europeo di Fumetti: Unione Europea e Cittadinanza

La Direzione Generale Giustizia, libertà e sicurezza della Commissione Europea bandisce un concorso per la creazione di un fumetto di una tavola; il fumetto deve illustrare il tema della cittadinanza nell’Unione Europea per coloro che sono cittadini ma anche per i residenti. Possono partecipare tutte le persone dai 16 anni in su che risiedono in uno dei 27 Stati membri dell’Unione Europea e hanno voglia di dire la loro sul tema della cittadinanza europea. I partecipanti devono creare un fumetto di una tavola privo di parole che illustri il tema della cittadinanza nell’Unione Europea.
Dopo una prima selezione a livello nazionale, e una cerimonia di consegna dei premi organizzata in ciascuno Stato membro prevista per venerdì 3 aprile 2009, i vincitori del primo premio per ciascun paese saranno invitati a Bruxelles dal 9 all’11 maggio 2009, per visitare le istituzioni europee e la città.
I vincitori riceveranno rispettivamente un assegno del valore di 6000 € (1° premio), 4000 € (2° premio) e 2000 € (3° premio).
I lavori devono essere inviati al Coordinatore nazionale, Associazione Culturale Affabulazione (Piazza M.V. Agrippa 7/h, 00121 Ostia Lido – RM) entro venerdì 27 febbraio 2009. Verranno presi in considerazione soltanto gli elaborati pervenuti entro il 12 marzo 2009 (fa fede il timbro postale).
Per maggiori informazioni e per il regolamento dettagliato potete visitare il sito: www.eurocartoon.eu o contatte i seguenti recapiti:
Telefono: 06-86903540
Cell: 338-1332698; 339-4984669; 3480968749
Mail: italia@eurocartoon.eu ; lembo.francesco@gmail.com ; filippo.lange@libero.it ; edoardo.larosa@gmail.com

Ass. Cult. Affabulazione
P.zza M. V. Agrippa, 7 h
00121 - Ostia Lido (Roma)
Tel./Fax 06 86903540
www.eurocartoon.eu
mail: italia@eurocartoon.eu

Wolverine and the X-Men: due video sulla nuova serie

Per gli amanti degli eroi della Marvel, segnalo due chicche. IESB ha, infatti, postato due video behind-the-scenes su Wolverine and the X-Men, la serie che debutterà sul canale americano Nicktoons Network il 23 gennaio prossimo. Prodotta da Marvel Animation, la serie é costituita da 27 episodi di mezz’ora ciascuno.
Già trasmessa in Canada e Regno Unito, é il quarto adattamento animato sul gruppo di supereroi mutanti della Marvel, gli X-Men. La storia si svolge subito dopo l’evento tragico che ha sconvolto gli X-Men, l’attacco devastante alla scuola per ragazzi dotati e la scomparsa del Prof. Charles Xavier. Il gruppo di supereroi guardano al futuro, e intravedono un mondo in rovina nel quale le regole vengono dettate dai robot giganti e distruttori. A questo punto, Wolverine riunisce gli X-Men nel tentativo di salvare il mondo da Magneto e La Confraternita.


One Piece alla conquista del Future Film Festival

One Piece va all’arrembaggio del Future Film Festival 2009, a Bologna dal 27 gennaio al 1 febbraio. Il 27 gennaio alle 21 il Festival si apre con l’anteprima italiana del nono film di One Piece: Episode of Chopper. Il film ripercorre gli eventi narrati nella terza stagione dell’anime, ossia la saga di Drum. Rufy in questo film se la dovrà vedere con il sovrano dell’isola di Drum, deciso a riprendere il controllo dell’isola.
Tra i film che vedremo al Future Film Festival ci sono anche il nuovo Appleseed: Ex Machina, sequel dell’anime del 2004, e 20th Century Boys, il film in live-action tratto dal manga di Naoki Urasawa.
Tra le altre chicche in arrivo dal Giappone, ci sono: Sword of the Stranger, lungometraggio animato di azione a carattere storico, Genius Party, un originale party movie frutto della collaborazione di diversi maestri dell’animazione giapponese, e SOS! Tokyo Metro Explorers: The Next, anime che ci porta alla scoperta del sottosuolo di Tokyo.
Il programma completo del Future Film Festival è uscito e lo potete trovare a questo indirizzo.


Controllo sulle aziende partecipate: Lucca Comics and Games supera l'esame

La commissione preposta del consiglio comunale di Lucca sta conducendo audizioni per il controllo sulle aziende partecipate. Stavolta è toccato a Lucca Comics and Games srl, rappresentata dal suo presidente Francesco Caredio.
Nel corso dell’incontro, dov'era presente anche l’assessore alla cultura del Comune di Lucca, Letizia Bandoni, Caredio ha illustrato l’organizzazione della società e del gruppo di lavoro che organizza le manifestazioni legate ai Comics, ai giochi di ruolo e al cinema di animazione poste in essere dalla società stessa, evidenziando presupposti, obiettivi e problematiche emerse nel corso dell’ultima edizione. Nel corso dell'incontro sono stati anche anticipati gli impegni del 2009.
Il dato più significativo che è emerso è che Lucca Comics and Games 2008, grazie all’affitto degli stand, al ricavato dei biglietti e alle sponsorizzazioni, è stata in grado di autofinanziarsi. E ciò permette alla società di guardare al futuro con relativa tranquillità (anche se l’andamento è legato, di volta in volta, anche a fattori imprevedibili come il tempo o il calendario) non escludendo di poter organizzare anche ulteriori iniziative, come da esempio 'Lucca Animation', il festival internazionale del cinema di animazione, già in calendario per marzo.
Riguardo alle problematiche emerse nel corso della passata edizione, Francesco Caredio ha informato la commissione che è stato recentemente costituito un comitato tecnico, composto da dirigenti e funzionari del Comune di Lucca per approfondire gli aspetti logistici connessi alle localizzazioni, ai parcheggi e ai collegamenti legati alla prossima edizione della manifestazione.
Caredio ha anche dato notizia dell’avvenuta approvazione da parte del consiglio di amministrazione, il 16 dicembre scorso, di un codice etico che detta norme per ispirare l’attività della società a principi che possano essere di riferimento per le giovani generazioni rispetto ai valori di libertà, dignità della persona umana, rispetto della salute e ripudio di ogni discriminazione basata sul sesso sulla razza, sulle condizioni personali e sociali, sul credo religioso e politico.
Da parte sua, l’assessore Bandoni ha sottolineato come Lucca Comics and Games sia preziosa per l’amministrazione nello svolgimento anche di altre attività culturali.

Il supereroe gay di Stan Lee pronto al debuto

Vi ricordate quando a novembre vi abbiamo parlato di un nuovo film su un supereroe gay firmato Stan Lee? La storia di un supereroe omosessuale? Bene. Ecco alcune nuove specifiche che arrivano direttamente dallo storico creatore di Spiderman.
Il suo nome rimarrà Thom Creed, e la storia quella un giovane appassionato di basket che va al college e di cui non sono ancora noti i poteri. Se sarà come da progetto iniziale ispirandosi totalmente al romanzo di Perry Moore “Hero”, i poteri del ragazzo saranno esclusivamente curativi.
L'anteprima di Thom Creed andrà presto in onda su una tv degli Stati Uniti e se il pubblico accoglierà con entusiasmo il nuovo personaggio dell'86enne Lee, le avventure del supereroe gay arriveranno in Europa nel corso dell'anno.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.