HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 7 gennaio 2009

La saga di Star Wars diventa un musical

Non sembra esaurirsi l'onda lunga della saga di "Guerre Stellari". Dopo sei film e un lungometraggio d'animazione sulla guerra dei cloni, adesso le avventure di Luke Skywalker e soci arrivano anche a teatro. Lo show è previsto per il prossimo 10 aprile alla O2 Arena di Londra e si intitolerà "Star Wars: a musical journey". Ci sarà la Royal Philarmonic Orchestra che suonerà brani originali in sincrono con spezzoni di film.
Di fatto non dovrebbero esserci attori in scena ma dovrebbe trattarsi di un vero e proprio collage-riassunto dei sei film, con spezzoni delle scene più importanti commentati dalla interpretazione che la Royal Philarmonic farà della colonna sonora di John Williams. Il tutto per due ore di show.
Dopo la premiere di Londra è previsto che lo spettacolo giri l'Europa per un tour. La lunghezza della tournée dipenderà ovviamente anche dalla risposta del pubblico. Ma conoscendo il livello di fanatismo che aleggia attorno all'universo "star wars" c'è da scommettere che sarà sicuramente un successo.

Secret Invasion: War of Kings

A gennaio la casa editrice newyorkese pubblicherà uno speciale one-shot intitolato Secret Invasion: War of Kings, prologo dell'evento.
Il disegnatore dell'albo è il filippino Angelo Ty Dazo, soprannominato "Bong" Dazo, conosciuto per aver realizzato la matite sulla serie Star Wars: Knights Of The Old Republic. Il primo albo della miniserie principale, in sei parti, uscirà nel marzo 2009.
Nel cross-over Secret Invasion gli Skrulls pensavano di aver rapito e sostituito tutti gli Inumani. Ma si sbagliavano.
Freccia Nera, uno dei più potenti eroi della Marvel, è di nuovo sul suo trono e lotterà insieme ai fedeli inumani per liberare Attilan, la loro città rifugio tra le stelle. Purtroppo per loro l'impero Shi'Ar ha altri piani.
Gli scrittori Dan Abnett e Andy Lannig sono affiancati da un folto gruppo di validi disegnatori: Paul Pelletier, Bong Dazo, Brad Walker, Wellinton Alves e Andrea DiVito.
Lo scopo è quello di raccontare una guerra epica che coinvolgerà molti importanti eroi cosmici della Casa delle Idee, con conseguenze che ridefiniranno l'universo Marvel.
Oltre agli Inumani, nel cross-over verranno coinvolti Nova, I Guardiani della Galassia e gli Starjammers, che affronteranno le conseguenze del precedente cross-over Secret Invasion.
La vicenda oltre al prologo, e ai sei albi della miniserie, si dipanerà su altre testate.
Ecco una lista di alcuni di questi tie-in: X-men: War of X-kings, The Incredible King Hercules, The Unkingable Hulk, Spiderman: Maximum King-clones, Avengers: The Kings-Skrulls War, Iron man: King of Shield, Ultimatum Kings, Wolverine: Old King Logan.

Sin-Ichi Hiromoto presenta: il nuovo manga di Hokuto no Ken

Dopo Ken il Guerriero - Le origini del mito (edito da Planet Manga) in Giappone è arrivato il tempo per il lancio di una nuova serie, stampata sul manga magazine di Shinchosha (precisamente sul numero 4 e 5 di Weekly Comic Bunch). Parliamo di Jagi gaiden: Gokuaku no hana, uno spin-off realizzato da Sin-Ichi Hiromoto, autore conosciuto in Italia per opere come Fortified School e Hells Angels.
Già nel 2006, su Comic Bunch Special, Hiromoto lavorò sullo speciale spin-off/one shot Ryuken gaiden: The Judgement Day, con protagonista Ryuken, padre adottivo di Kenshiro, Roul, Toki e lo stesso Jagi. Siete curiosi di vedere alcune tavole disegnate Sin-Ichi Hiromoto? Per guardare alcune tavole a colori in anteprima della nuova serie di Hokuto No Ken cliccate qui!

Marvel Ultimate Universe - Ultimatum

Negli USA l'evento Ultimatum sta sconvolgendo l'Ultimate Universe fin nelle sue fondamenta, fautore di questo crossover tra le varie testate dell'UU è lo scrittore Jeph Loeb famoso per Batman: Il Lungo Halloween e per essere uno dei creatori del telefilm Heroes. Il disegnatore di questa saga è il bravissimo David Finch. E' stato confermato che dopo Ultimatum, sia Ultimate X-Men che Ultimate Fantastic Four chiuderanno i battenti, mentre continueranno Ultimate Spider-Man e gli Ultimates scritti proprio da Jeph Loeb inoltre verrà anche alla luce una nuova serie intitolata Ultimate Avengers che sarà scritta da Mark Millar e disegnata probabilmente da Steve McNiven. Il protagonista di questa vicenda sembra essere Magneto infuriato dopo che i suoi due figli, Wanda e Pietro, sono morti, la prima uccisa da un robot Ultron e il secondo da un proiettile vagante sparato da Occhio di Falco.
Mark Miller ha fatto sapere che nel suo Ultimate Avengers vedremo Capitan America, Blade, Spider-Man, Iron Man, Punisher e Ghost Rider. Che saranno quattro "cicli" di storie composte ognuna da sei albi, ogni volta disegnati da un disegnatore di punta della Marvel e ogni volta con protagonista principale Nick Fury. Sembra verranno riprese tematiche come i piani segreti di Fury e il passato di Occhio di Falco e di Capitan America.

La Top Cow prepara un agguerrito 2009

La casa editrice Top Cow in questi giorni ha annunciato i suoi piani editoriali per il 2009.
Il nuovo anno verrà affrontato con uno spirito tutto nuovo e con piccole scelte utili per non rimanere vittima della crisi economica globale. Top Cow ha pensato di non ritoccare assolutamente i prezzi degli albi spillati: le vendite possono migliorare solo offrendo tantissima qualità.
Proprio per questo le due testate principali, Witchblade e Darkness, continuano ad essere affidate a due grandi autori. Ron Marz (Silver Surfer) porterà avanti le avventure della Lama stregata, mentre Darkness sarà scritto da Phil Hester (Freccia Verde). Inoltre non ci sarà nessun evento speciale estivo, ma solo ottime storie, capaci di attirare un pubblico tutto nuovo.
E’ previsto il rilancio di tutti i personaggi dell’universo Top Cow e un rafforzamento della continuity, proponendo incontri ed apparizioni su varie testate, senza creare crossover.
Il vero evento Top Cow del 2009 sarà la nascita di una terza serie regolare di punta, con un nuovo personaggio che nascerà tra le pagine di Witchblade e Darkness.

Scade il copyright Braccio di Ferro è di tutti almeno in Europa

«I yam what I yam» (io sono quello che sono), diceva Braccio di Ferro (Popeye the Sailor). Tuttavia, dal 1 gennaio il marinaio con la pipa sempre in bocca potrebbe cambiare, perchè scade il diritto di copyright sui disegni dell’autore, e Popeye diventerà di proprietà comune.
Come ricorda The Times, la legge europea fissa il limite del diritto di copyright a 70 anni dopo la morte dell’autore e il disegnatore che creò Braccio di Ferro, Elzie Crisler Segar, è morto nel 1938. Così, il personaggio che ha garantito finora profitti da 1,5 miliardi di sterline l’anno, potrà essere usato da chiunque voglia stampare magliette, poster e persino creare nuovi fumetti con la sua immagine. Diversa la situazione negli Stati Uniti, dove la legge riconosce il diritto di copyright per 95 anni dopo la morte dell’autore, salvaguardando così il marinaio fino al 2024.
Tuttavia il marchio «Popeye» è stato tenuto separato dal copyright del disegnatore ed è di proprietà della statunitense King Features: quindi se utilizzare i disegni può essere legale, usare il nome del marinaio per promuovere altri prodotti (come per esempio degli spinaci) può invece costituire una violazione della legge, comunque per noi italiani il nome Braccio di Ferro si dovrebbe poter usare liberamente.
Popeye compare la prima volta il 17 gennaio 1929 nella serie ’The Thimble Theatrè. Eroe ai tempi della depressione, ottiene subito un grande successo, tanto che nel 1933 fa il suo debutto nelle sale cinematografiche, risultando più popolare di Mickey Mouse, secondo i gestori delle sale. Negli anni della guerra, furono migliaia i soldati e i marinai che si facevano tatuare Popeye, simbolo di forza unita a buon cuore. Ora, bisognerà vedere se qualche azienda alimentare cercherà di usare la famosa faccia di Braccio di Ferro per vendere i propri spinaci e capire se la questione finirà o meno in un’aula di giustizia.

Spektral - scaricate gratis il fumetto di Gianluca Piredda edito da Cagliostro ePress

Oggi vi facciamo leggere un fumetto tutto nuovo, gratuitamente e senza costringervi ad andare in fumetteria.
Vi consigliamo di scaricare gratuitamente in formato pdf (cliccando qui) il numero zero di Spektral, la nuova serie scritta da Gianluca Piredda e disegnata da Ivan Cortés. L’albetto (28 pagine - 11×16cm - spillato - B/N - copertina a colori - 2 euro) fino al 15 gennaio 2009 è in regalo con qualunque acquisto effettuato su http://www.fumettiditalia.com/ . L’albo è pubblicato da Cagliostro ePress.

Ecco la presentazione ufficiale:
Spektral vuole essere, a 46 anni di distanza da quel 1962 in cui iniziò il mito di Diabolik, un omaggio a tutti quei personaggi, da Diabolik, appunto, a Kriminal, da Satanik a Sadik, da Fantax (che cambiò il nome in Fantasm) a Lo Sconosciuto, da Cliff ad Angel Dark, per citarne alcuni, che hanno contribuito a far grande un genere. Il Noir, il nero a tinte gialle. Un omaggio che noi della Cagliostro E-Press avevamo in mente da tempo e che Gianluca Piredda ha voluto assecondare creando questo personaggio che, numero dopo numero, crescerà e subirà dei notevoli cambiamenti.
Un omaggio a partire dal nome, in inglese maccheronico come si usava all’epoca, con una “K” immancabile; un omaggio nel formato, tascabile a 2 vignette; un omaggio nel b/n e nelle chine pesanti. E un omaggio nella trama. Spektral e il suo alterego Marcus Caine si muovono negli anni sessanta. Un cast di autori internazionali, segnano il ritorno del mercato italiano di Gianluca Piredda. La serie di Spektral comincia nel 2009, intanto godetevi questa breve anteprima e fate conoscenza con Marcus Caine e il suo alterego, Spektral, il nuovo nero a fumetti.

Gaiman e Del Toro al lavoro sul dottor Strange (ma non molto presto)

Neil Gaiman ha affermato che lui e Guillermo del Toro sperano ancora di fare un adattamento filmico del supereroe Marvel Doctor Strange.
La coppia ha firmato a febbraio di quest'anno, ma nulla era trapelato sino a poco tempo fa.
Parlando con MTV, Gaiman ha affermato che erano entrambi interessati. Guillermo del Toro ed io abbiamo parlato della possibilità di fare un film sul Doctor Strange. E penso che piacerebbe molto ad entrambi farlo. Ci piacerebbe farlo insieme.
Il problema è che Guillermo è impegnato nelle riprese di The Hobbit e questo comporta tre o quattro anni di riprese in Nuova Zelanda per lui. E quando sarà tornato, sospetto che vorrà fare qualcosa di personale, poi probabilmente farà Hellboy 3 prima che noi potremo fare un film sul Doctor Strange.
E' stato recentemente riportato che Del Toro ha progetti cinematografici sino al 2017, escludendo un terzo Hellboy. Quindi potremmo rimanere in attesa a lungo a meno che non sia preso un altro regista per il film sul Doctor Strange.
Gaiman è anche interessato a vedere la versione filmica di 1602, un fumetto della serie Marvel ambientato in un universo alternativo in cui Doctor Strange, Nick Fury, Spider-Man e Daredevil sono membri della società elisabettiana

Anna Tatangelo diventa un manga firmato Matteo Principe

Anna Tatangelo verrà trasformata in un manga, come già successo per le sue colleghe dello Show business Paris Hilton e Britney Spears!
Il tutto nasce dalla partecipazione della cantante alla Notte Bianca a Sarno. Durante questo evento sarà presente Principe Ouji Matteo che, grazie ad un’idea di Lucio Belmonte di Radio Kiss Kiss Italia, ha deciso di mettere la sua arte a servizio di questa iniziativa.
Ecco dunque spuntare, sul blog dello stesso Matteo Principe, l’anteprima della versione Shoujo Manga di Anna Tatangelo, trasformata in eroina. Questo è solo un primo passo per far avvicinare il mondo del fumetto ad iniziative di grossa portata sul territorio di questo comune in provincia di Salerno. Infatti si parla già di una Notte Cosplay all’interno della prossima edizione della notte bianca sarnese.
Il pregio di un’iniziativa del genere è quello di avvicinare il pubblico al fumetto; la nona arte ogni giorno si integra sempre meglio nella cultura popolare, diventando uno strumento coinvolgente e alla portata di tutti.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.