HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

sabato 20 dicembre 2008

OTOMEN e ARRIVARE A TE i nuovi manga di Planeta DeAgostini

Questa settimana Planeta DeAgostini propone due nuovi manga, sicuramente indirizzate ad un pubblico diverso da quello abituato ai supereroi. Ecco spuntare Otomen di Aya Kanno, che punta i riflettori sulla vita di un ragazzo effeminato; inoltre questa settimana troverete in libreria Arrivare a te di Karuho Shiina, le strane avventure di una ragazza di successo.
OTOMEN N.1
di Aya Kanno
B, 200 pp, b/n € 3,95
Asuka è uno studente di talento, bello e praticante di diverse arti marziali giapponesi. È un tipo ben piantato. Tuttavia ha un grande segreto. Adora i manga per ragazze, le cose belle, cucinare e i lavori di casa… Scopri com’è la vita di un ragazzo effeminato “otomen”, la parola che è entrata di moda in Giappone grazie a questo fumetto!

ARRIVARE A TE N.1
di Karuho Shiina
B, 208 pp, b/n € 4,95
Tutti temono la povera Sawako a causa della terribile fama che il suo nome suscita e, per evitare di farla arrabbiare, le chiedono sempre scusa per ogni cosa. Kazehaya è l’unico a trattarla normalmente, senza fare distinzioni, e Sawako rimane colpita da questo suo comportamento. Grazie alle sue parole d’incoraggiamento, Sawako ha la sensazione che la sua vita possa finalmente cambiare… A inizio estate, decide così di accettare la parte di fantasma nella prova di coraggio della sua classe!

Gormiti e Mermaid Melody, dalla tv ai cd: escono due raccolte natalizie

In occasione delle feste natalizie, R.T.I. dedica ai bambini due novità ispirate ai programmi della tv Mediaset, ma soprattutto due veri cult della fantasia. I guerrieri dell'isola di Gorm hanno conquistato il giovanissimi telespettatori e sono ormai al centro di giochi, collezioni ed ora anche di canzoni da ascoltare e cantare con gli amici. Il cd trasporterà nel mondo della serie tv i bimbi che potranno vivere le emozioni dei loro eroi e scatenarsi insieme ai mitici Gormiti.
Con le fantastiche canzoni dei Popoli di Gorm saranno compresi anche tutti i testi per imparare i brani. Il cd Gormiti, che miti! regala ai piccoli fan della serie di Italia1 la sigla del cartone e altri brani (L'isola di Gorm, Il Popolo della Foresta, Il Popolo dell'Aria, Vulcano sarà, Gli occhi della vita, Il Popolo del Mare, Il Vecchio Saggio, Orrore, Magmion, Gli antichi guardiani, Il Popolo della Terra, Lavion).
Altrettanto vale per le Principesse Sirene: Lucia, la Principessa Sirena dell'Oceano Pacifico del Nord, Hanon la Principessa dell'Oceano Atlantico del Sud, Rina la Principessa dell'Oceano Atlantico del Nord ovvero le “Mermaid Melody”, protagoniste dei giochi e della fantasia delle bambine.
Per loro è nato il divertentissimo dvd musicale-educativo Canta e balla con Mermaid Melody!. Originale e innovativo, il dvd contiene 3 differenti sezioni per imparare a ballare e cantare sulle note della colonna sonora . La prima sezione propone 6 brani danzati da tre vere ballerine-sirene, che mostrano in video le divertenti coreografie da riprodurre, la seconda parte spiega i passi e la terza è il karaoke delle canzoni. Le nuove idee da mettere sotto l’albero sono disponibili nelle edicole.

Naruto Shippuden – Il trailer ufficiale del sesto film

È online il trailer ufficiale del sesto film di Naruto, creatura dell’autore Masashi Kishimoto, che quest’anno celebrerà i suoi primi 10 anni di pubblicazione.
Terzo film dedicato esclusivamente a Shippuden ma sesto in generale, questo nuovo lungometraggio rimane a tutt’oggi avvolto nel mistero. Da quanto si riesce a capire dal trailer, vedremo tutti e 3 i team principali del villaggio di Konoha alle prese con il terribile Orochimaru, che questa volta sembra vedersela anche con Deidara e Tobi dell’Akatsuki. Il livello dell’animazione sembra leggermente migliore delle puntate settimanali di Shippuden, anche se è ancora presto per dare giudizi complessivi.
Potete vedere il trailer ufficiale da questo link.

Ritorna Zorry Kid di Jacovitti

«Esbiros de la malonza, mi son qui por farve la fiesta!»: occhio, è arrivato il ciclone Zorry Kid che «escribe la zeta da por todos», combatte i cattivi in divisa e salva i vecchi con la gotta. Insomma, il leggendario eroe mascherato che cavalca tra Messico e California raddrizzando torti e salvando fanciulle nella rilettura dell'irresistibile Benito Jacovitti. Benedetto Jac! Le sue storie zeppe di disegni e parole rimettono in bocca quel gusto goliardamente trasgressivo dell'adolescenza raccontata al Vitt, diario di lezioni e passioni.
Curato dall'enciclopedico Gianni Brunoro, Zorry Kid, tutte le avventure del vendicatore mascherato, è un volume, edito da Stampa Alternativa/Equilibri, di sicuro divertimento che dimostra la centralità di Jacovitti nel fumetto italiano del quale è certo il più grande umorista.
Zorry Kid arrivò sulle pagine del Corriere dei Piccoli nel 1968 in occasione del ritorno televisivo della serie più famosa del vendicatore mascherato, prodotta tra il 1957 e il 1959 dalla Disney con l'attore Guy Williams (che in realtà si chiamava Guido Catalano, di qui l'aspetto latino) a vestire i panni di don Diego de la Vega, protagonista della saga inventata nel 1919 da Johnston McCulley. Jacovitti riprende la storia per interpretarla nei suoi canoni: dalla storpiatura yankee in Zorry Kid al suo alter ego smidollato Kid Paloma (il don Diego a fumetti), al maggiordomo-complice Carmelito Battiston. Palma non ha un padre (come don Diego) ma un collerico nonno (che molto ispirerà Luciano Secchi per il suo Numero Uno dei Tnt) don Alvaron de la Gota, il sergente Garcia è Martin Pelota mentre la pulzella è una virago di nome Alonza Alonza detta Alonza. Di qui parte il lungo racconto delle «avventure» del ridicolo baffuto Zorry Kid, storie di un dinamismo eccezionale, sorretto dalle inquadrature cinematografiche e stetoscopiche che costituiscono la cifra della genialità artigiana di Jac.
Ancora un rimando al 1968 sulla stessa via maestra dell'umorismo che rilegge e reinterpreta. E' in libreria Il torero Camomillo (Gallucci, pp. 30, e 16,50) per i pennelli di Guido Silvestri, il Silver creatore di Lupo Alberto, che ha dato corpo alla celebre canzone dello Zecchino d'oro (successo del 1968) interpretata dal Piccolo Coro dell'Antoniano nel cd allegato al volume. Matador tranquillo e sonnacchioso, Camomillo è ritratto da Silver al centro dell'arena mentre accarezza il toro che poi gli farà da materasso. E si può cantare a squarciagola .
Umorismo d'autore con Quino (Joaquin Salvador Lavado) del quale è disponibile Quanta bontà! (Magazzini Salani, 1pp. 25, e 14) raccolta di sagaci istantanee della nostra quotidianità, sviluppate dalla ben nota ironia di Quino, conosciuto soprattutto per essere il padre della terribile «bambina» Mafalda. Sotto lo sguardo attento e smarrito di un Creatore occhialuto e davvero preoccupato…

AFuI vs Panini - L'analisi di House of Mystery

polverone sollevato dal comunicato AFui contro Panini e la diffusione di Death Note ha provocato una forte reazione da parte dello staff di Panini Comics.
Luigi Siviero, sul suo blog House of Mystery, ha analizzato bene la discussione nata tra associazione e casa editrice, cercando di cogliere i veri problemi alla base di questa vicenda.
Guardate cosa scrive:
I lettori che se la sono presa con Panini Comics quando hanno letto il comunicato dell’AFuI non si sono arrabbiati per il fatto che edizione normale (4,50 euro) e Deluxe (5,90 euro) sono in tutto e per tutto uguali tranne che per il prezzo e la presenza della sovracoperta nella Deluxe. Era chiaro fin dall’inizio e hanno acquistato l’edizione Deluxe consapevolmente.
E allora perché si sono arrabbiati? L’edizione Deluxe ha un’altra caratteristica che la differenzia da quella normale: la tiratura più bassa. I lettori che hanno pagato 5,90 euro per l’edizione Deluxe non hanno speso 1,40 in più solo per la sovracoperta ma anche per il presunto valore collezionistico dell’albo.
Nel momento in cui Panini aggiunge la sovracoperta agli albi da 4,50 euro, la Deluxe smette di essere a tiratura limitata e il suo valore collezionistico cala. Cioè viene meno il motivo per cui molti lettori avevano preso la Deluxe.
Vi chiederete da cosa si distinguono - o dovrebbero distinguersi - le due edizioni. Inizialmente il prezzo di 5,90 euro era stampato sia sulla sovracoperta sia sull’albo vero e proprio. Cioè: se l’acquirente toglieva la sovracoperta vedeva il prezzo di 5,90 euro stampato in copertina.
Ed è per questo motivo che l’AFuI non ha detto nulla nove mesi fa. Nove mesi fa il problema di cui si lamenta l’AFuI non esisteva.
Di recente Panini Comics ha preso i resi delle edicole - cioè le edizioni normali prezzate 4,50 euro, spesso con un codice a barre incollato dal distributore in piena copertina - e le ha distribuite in fumetteria come Deluxe aggiungendo la sovracoperta. Quindi il lettore che toglie la sovracoperta non trova più stampato il prezzo di 5,90 euro, bensì di 4,50.
Ora ci sono in circolazione due Deluxe: quella che sull’albo è prezzata 5,90 euro e quella che è prezzata 4,50.
Personalmente trovo che spendere 1,40 euro di sovrapprezzo solo per una insignificante sovracoperta e per il presunto valore collezionistico sia assurdo. Però c’è tanta gente che non la pensa come me, altrimenti non esisterebbe un’edizione Deluxe. Il target di un’edizione del genere è proprio il lettore collezionista che è contento di avere nella sua libreria dei pezzi rari (o presunti tali) e esauriti. E probabilmente Panini Comics si è inventata la Deluxe proprio per raggiungere quel target!
Distribuende le copie normali come Deluxe la casa editrice ha tradito il motivo per cui ha creato la Deluxe!
Il comportamento di Panini Comics non solo non è molto corretto ma è anche assurdo. Non si può fare un’edizione a tiratura limitata sapendo (e probabilmente sperando) che si esaurisca in fretta e poi correre ai ripari perché c’è richiesta di più copie. La Deluxe è Deluxe solo perché le copie sono poche (come qualità dell’edizione non è che sia granché deluxe…)!
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.