HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

martedì 2 dicembre 2008

Cattani e Tota in mostra a Monza

Lunedì 1 dicembre 2008 inaugurazione al Teatro Binario 7 di Monza (via Turati, 8) l'esposizione di tavole originali di Francesco Cattani e Alessandro Tota nel quadro dell'iniziativa NEU – Nuove Esperienze Urbane.
Saranno in mostra tavole edite e inedite dei due autori.
L'esposizione rimarra aperta fino al 14 dicembre con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 10.00 - 13.00, 16.00 - 23.00; sabato e domenica dalle 10.00 - 23.00.
Martedì 2 dicembre, alle ore 18, si terrà inoltre alla libreria Feltrinelli di Monza (Via Italia, 4) una tavola rotonda di presentazione della mostra moderata da Matteo Stefanelli.
Sarà presente anche Alessandro Baronciani con il suo ultimo libro Quando tutto diventò blu (Black Velvet).

GLI AUTORI
Francesco Cattani nasce a Bologna nel 1980 e dal 2005 realizza storie a fumetti. La sua prima autoproduzione è Occhi vuoti, che diventerà presto libro per Black Velvet. Nel 2007 è tra i fondatori dell’etichetta bolognese ernestvirgola, per cui pubblica tra gli altri l’albetto Barcazza, vincitore nel 2008 del premio Attilio Micheluzzi per la miglior Storia Breve. Ha inoltre pubblicato per Becco Giallo, Canicola, Coniglio Editore, Coconino Press, XL – La Repubblica. Vive e lavora a Bologna, ma vorrebbe andarsene presto.
www.ernestvirgola.blogspot.com
www.isezionati.altervista.org

Alessandro Tota nasce A Bari nel 1982 e nel 2003 è tra i fondatori della rivista Canicola, su cui pubblica tuttora le sue storie. Redige contemporaneamente il blog Pupazzetti postando periodicamente i suoi diari a fumetti. Pubblica inoltre su riviste nazionali e internazionali: Hamelin, Lo Straniero, Il Corriere del Mezzogiorno, Internazionale, Rolling Stones, Za!Revue, Orang, Kuti Kuti Tabloid, Kultur & Gespenster, Papier Gache. Sta attualmente lavorando alla storia Fratelli per Coconino Press - già in parte apparsa su Black - e ad un libro per le Editions Sarbacane. Vive e lavora a Parigi.
www.canicola.net
www.pupazzetti.splinder.com


Per informazioni:
331 9894038
info@kaibakh.org
www.kaibakh.org

La ballata di Tex Willer - la storica sigla di Tex and Co.

Vi ricordate la trasmissione prodotta dall’Editoriale Cepim (attuale Sergio Bonelli Editore), chiamata Tex and Co. e mandata in onda su molte tv locali circa 28 anni fa?
Per quei tempi si poteva ritenere una buona fonte d’informazione fumettistica sulle origini dei personaggi più famosi (limitata alla produzioni Bonelli), visto che si parlava prevalentemente della nascita di Tex Willer, di Mister No, di Zagor ecc… Oggi vi mostriamo lo storica sigla della trasmissione. Gli autori sono i seguenti: Giorgio Bonelli (testo), Corrado Castellari (musica e arrangiamento) e Renato Pizzamiglio (testo). Possiamo affermare che non esiste un nome del loro gruppo musicale: la sigla fu pubblicata su un 45 giri (Disco Tex) privo di indicazioni sulla denominazione del gruppo.

Keanu Reeves a Roma per presentare il suo "Ultimatum alla Terra"

E' arrivato a Roma Keanu Reeves, assieme al regista Scott Derrickson, per presentare alla stampa "Ultimatum alla Terra", in uscita il 12 dicembre nelle sale. Reeves è un alieno di nome Klaatu che sbarca sulla Terra e mette in guardia gli uomini: se non smetteranno di farsi la guerra e di distruggere l'ambiente, saranno annientati e il pianeta sarà invaso dagli extra-terrestri.
Il film è il remake dell'omonima pellicola del 1951 di Robert Wise, tratta dal celebre romanzo "Addio al padrone". "Se nell'originale -spiega Reeves- l'alieno si mostrava docile all'inizio e temibile alla fine, qui succede esattamente il contrario. Se mi sono mai sentito un extraterrestre? Sì, quando ho iniziato le superiori". L'attore, che si è presentato in conferenza stampa con barba incolta e tanta voglia di scherzare, dichiara di credere nell'esistenza degli alieni, meno alla possibilità che questi si presentino alla Casa Bianca ("E cosa mai potrebbero dire a Obama, se non 'buona fortuna'?"), per niente all'eventualità di un quarto Matrix: "Il viaggio di Neo si è concluso".
L'attore glissa sul migliore regista ad averlo diretto (questione di bon ton, accanto a lui c'è Derrickson), si dichiara "scolastico" quando deve scegliere i cult della fantascienza: "2001: Odissea nello spazio", "Blade Runner" e "Solaris" (quello di TarkovskiJ, ndr)". E sull'allegoria cristiana presente in "Ultimatum alla terra", la sua opinione diverge nettamente da quella di Derrickson, che aveva parlato "di tirata d'orecchie alla vulgata teocon": "La cultura occidentale è intrisa di tradizione giudaico-cristiane. La si può ritrovare ovunque, anche contro la volontà degli sceneggiatori". Infine una dichiarazione d'amore a gelare i giornalisti che già pregustavano lo scoop: "A colei che mi ha dato il massimo della libertà e del divertimento: la recitazione".
La storia ha inizio a Washington. La celebre scienziata Helen Benson (Jennifer Connelly) si ritrova faccia a faccia con un alieno chiamato Klaatu (Keanu Reeves), che ha viaggiato nell'universo per avvertire l'umanità di un'imminente crisi globale.
Quando delle forze che sfuggono al controllo di Helen ritengono ostile l'extraterrestre e gli negano la possibilità di parlare ai leader del mondo come aveva richiesto, lei e il figliastro Jacob (Jaden Smith), con cui è in cattivi rapporti, scoprono rapidamente le conseguenze mortali della frase di Klaatu, che si reputa "un amico della Terra".
Ora Helen deve trovare un modo di convincere questa entità che è stata inviata per distruggerci che l'umanità in realtà merita di essere salvata. Ma potrebbe essere troppo tardi. Il processo ha avuto inizio.

Star Trek - tutti i fumetti manga raccolti in un volume Ultimate Edition

L’arrivo nelle sale cinematografiche del nuovo film di Star Trek (Star Trek XI è diretto da J.J. Abrams), ci obbliga a presentarvi un fumetto tutto basato sulla serie originale dell’indimenticabile saga ideata da Gene Roddenberry.
Negli Usa, sotto l’etichetta TokyoPop, è stato annunciato Star Trek Ultimate Edition. Il volume è composto da ben 320 pages, in bianco e nero, venduto al prezzo di $19.99. In questa collection ritroviamo l’intera trilogia della versione manga di Star Trek. All’interno un poster pieghievole del celebre autore di fumetti Arthur Adams. Inoltre una storia dell’antologia originale, votata dai fans, sarà stampata a colori.
Gli autori impegnati su questo progetto sono numerosi. Infatti è scritto da Chris Dows, Christine Boylan, David Gerrold, Diane Duane, Jim Alexander, Joshua Ortega, Mike Barr, Mike Wellman, Paul Benjamin, Rob Tokar, Troy Lewter e Wil Wheaton; disegnato da Bettina Kurkoski , Don Hudson, EJ Su, Gregory Giovanni Johnson, Jeong-Mo Yang, Makoto Nakatsuka, Michael Shelfer, Nam Kim e Steven Cummings.

Fuga di notizie sul nuovo gioco di Wolverine

Atteso nelle sale cinematografiche tra la fine di aprile e l’inizio di maggio 2009, X-Men Origins: Wolverine è il lungometraggio ispirato alle oscure avventure del “graffiante” supereroe Marvel che, ovviamente, sarà accompagnato sul mercato dalla pubblicazione di un titolo videoludico dalla trama strettamente collegata ad esso.
Pochissimi i dettagli finora resi noti a tal proposito.
Ciò che è certo è che il publisher sarà Activision e che il gioco manterrà toni ed ambientazioni tetri come quelli del film a cui è ispirato e a cui siamo stati abituati in occasione delle ultime apparizioni degli X-Men.
A renderlo noto è Jeff Catz, ex dipendente di 20th Century Fox (compagnia che si occuperà della distribuzione del film) in un’intervista rilasciata al blog videoludico di MTV.com.
Stando a quanto dichiarato, Catz avrebbe avuto modo di vedere con i propri occhi il gioco in azione già nei mesi scorsi e di aver constatato come, a differenza della versione in fase di sviluppo per le due console HD, quella destinata a Wii fosse in qualche modo “ammorbidita” togliendo tutti quei contenuti ritenuti troppo violenti per le famiglie e che farebbero applicare al PEGI un bollino restrittivo per il target di vendita di tale piattaforma.
Non resta che attendere i primi screenshots e le immagini in movimento per un titolo che ancora prima di essersi presentato ufficialmente, già promette di segnare un nuovo record di vendite.

Dark Horse Presents n.16 su My Space

Nuovo appuntamento con My Space Dark Horse Presents, il mensile antologico online edito da Dark Horse attraverso My Space che propone ogni mese 4 storie di vario genere.
Pezzo forte di questo aggiornamento è senza dubbio la prima storia di Witchfinder, personaggio minore dell’universo di Hellboy che diventerà protagonista di alcune miniserie in parte scritte da Mike Mignola. Protagonista delle storie è Edward Grey, detective dell’occulto che si muove nella Londra Vittoriana apparso fino a oggi in una storia di Hellboy e in una dedicata a Abe Sapien. Trovate la storia di presentazione qui.
Becky Cloonan, nota per i disegni di Demo sui testi di Brian Wood, propone una storia breve sulla lotta di un uomo contro il Diavolo intitolata I see the Devil in my sleep. La trovate qui.
Questo numero vede anche il ritorno di Uncle Creepy, il maestro di cerimonie della rivista antologica horror Creepy che tornerà con nuove storie il prossimo luglio edita da Dark Horse. Trovate una breve storia a questo indirizzo.
Chiude l’aggiornamento una storia in due parti dedicata a Emily Strange, la bambina dark divenuta un fenomeno del merchandise. La storia è qui. Buona lettura.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.