HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 5 novembre 2008

Un teenager inglese sceglie un nome da supereroe

A volte la passione per i supereroi si spinge troppo in là (per non parlare di quello che i genitori ormai permettono di fare). George Garratt, uno studente inglese di Glastonbury, ha deciso di cambiare legalmente il suo nome in: Captain Fantastic Faster Than Superman Spiderman Batman Wolverine The Hulk And The Flash Combined (ovvero: Capitan Fantastic più veloce di Superman Spiderman Batman Wolverine Hulk messi insieme).
Mentre in Italia la Cassazione nega a una coppia di chiamare il figlio Venerdì, il 19enne decideva di darsi un nuovo nome da supereroe “per ridere un po’”. A BBC News George (pardon, Captain Fantastic Faster Than Superman Spiderman Batman Wolverine The Hulk And The Flash Combined) ha dichiarato: “Ho deciso per un nome da supereroe e tutti i suggerimenti che mi sono arrivati dagli amici li ho aggiunti”.
A chi gli fa notare che il nuovo nome è un po’ lungo, Captain Fantastic Faster Than Superman Spiderman Batman Wolverine The Hulk And The Flash Combined risponde: “Molti mi chiamano Captain ed è un ottimo punto da cui cominciare una conversazione”.

D'altronde se c'è chi chiama la propria figlia Modulo Lunare anche Captain Fantastic può esistere (anche se dubito fortemente della sua sanità mentale e di quella del burocrate che gli permesso di farlo).

La Marvel prospera anche in periodo di crisi, utili a +39%

Marvel tira fuori i superpoteri nel III trimestre dell'anno. Nel periodo la società ha registrato utili netti pari a 50,6 milioni di dollari, in rialzo del 39%. rispetto ai 36,3 milioni dello stesso periodo del 2007. A trainare i profitti, è stato il successo di Iron Man, uno dei super-eroi che la Marvel ha in licenza.
Nel trimestre il fatturato è invece salito a 182,5 milioni di dollari contro i 123,6 milioni dell'anno precedente. Visti questi vrisultati incoraggianti, la Marvel ha rivisto al rialzo le previsioni per il 2008. L'utile è atteso tra i 195 e i 210 milioni di dollari contro la precedente stima di 80-105 milioni, mentre oer quanto riguarda il fatturato le previsioni di fatturato sono passate da 415-460 a 640-670 milioni di dollari.

Obam diventa il primo presidente appoggiato dai supereroi

"Il cambiamento e' arrivato". Dopo averlo invocato durante la campagna elettorale, Barack Obama lo ha potuto annunciare da presidente eletto degli Stati Uniti d'America.
La nazione, ha assicurato nel suo primo discorso alla festa di Chicago, ha davanti a se' "una nuova alba" per la sua leadership.
Parlando al Grant park davanti a migliaia di persone, il primo presidente afroamericano della storia si e' mostrato sicuro di se', per niente emozionato. Il volto appena un po' tirato per l'attesa, ma la voce ferma. Obama e' salito sul palco con moglie e figlie, vestite di rosso e nero, poi le ha salutate con un bacio ed e' rimasto solo. L'America ha dimostrato di essere un Paese "dove nulla e' impossibile", ha esordito. Anche a un nero outsider battere la potentissima Hillary Clinton (il cui Stato d'ordine, l'Arkansas, lo ha ripagato con un voto a favore di McCain). Anche battere un candidato repubblicano, bianco ed eroe di guerra.
Queste sono state delle elezioni che avranno il loro posto della storia e da parte di noi appassionati di fumetti c'è anche un pò di felicità perchè Obama si è dimostrato essere forse il primo presidente appoggiato dai supereroi per così dire.
Infatti dopo alcuni divertenti video su Super Obama Girl (che troverete alla fine del post), il candidato alla presidenza degli Usa apparve sulla cover di Savage Dragon 137!
Erik Larsen attraverso una variant cover, uscita a settembre, rendeva pubblica la sua stima verso Obama. Larsen ha voluto specificare che il protagonista di Savage Dragon, non volendo ricandidarsi alle nuove presidenziali, appoggerà Barack Obam.
Dopo di questo però Obama è diventato bersaglio di una divertente caricatura nei panni di Batman, perchè Barack Obama è Batman, pronto a combattere i supercriminali anche al di fuori di Gotham City. Al suo fianco Joe Biden con il costumino di Robin. E John McCain? Al candidato repubblicano non resta che vestire l’ingrato ruolo del Pinguino. Sarah Palin è invece una perfetta Catwoman.
Tutti i blog di fumetti hanno iniziato a postare immagini di Obama che ripeteva il tormentone del cavaliere oscuro di Gotham "I'm the goddamn Batman".
Ed ecco che quando il delirio Batmaniano raggiunge il suo apice Obama dichiare durante un discorso alla Alfred E. Smith Memorial Foundation Dinner di essere nato su Krypton e di essere stato inviato dal padre Jor-El per salvare il pianeta Terra.
Mentre i terroristi di tutto il mondo stanno cercando di procurarsi kryptonite al mercato nero, il senatore Obama vola verso la Casa Bianca dove dovrà dar prova dei suoi superpoteri.
Ed ecco rispuntano fuori dagli archivi due vecchie immagini, in un Barack Obama si era fatto fotografare davanti una statua di Superman, mentre nell'altra addirittura Alex Ross aveva disegnato Obama-man, un Barack Obama in versione Superman.
Così conquista il voto degli elettori geek americano, l'uomo che è Batman e Superman a allo stesso tempo.
Se il buon giorno si vede del mattino direi che possiamo aspettarci molte altre incursioni supereroistiche nel mandato del primo presidente afro-americano degli Stati Uniti d'America.
PS: Lex Luthor si starà mangiando il fegato.

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.