HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

domenica 26 ottobre 2008

Come il supereroe gay Anole fu salvato dalla censura

Due anni ci fu una polemica scatenata da Andrea Lafferty contro l’omosessualità nei fumetti Marvel. La Lafferty, direttore esecutivo della Traditional Values Coalition (una sorta di Moige ancora più fanatico) attaccò durante una trasmissione Stan Lee puntando il dito contro la presenza di personaggi omosessuali nei fumetti, e più in generale di tematiche sociali troppo pesanti…
La cosa sembrava avere avuto solo una parziale influenza sulla gestione delle casa editrice da parte dell'editor Joe Queasa: in fondo i personaggi omosessuali continuavano ad avere il loro (piccolo) ruolo all'interno delle storie, basta guardare a Wiccan e Hulkling sulle pagine degli Young Avengers, o Carolina dei Runaways o Anole dei New X-men.
Pare però che Anole rischiava di non essere tanto fortunato. Nella seconda saga della testata New Mutants (la serie che poi sarebbe diventata New X-Men), gli scrittori Nunzio DeFilippis e Christina Weir prevedevano di far morire suicida il personaggio.
La storia era già scritta e i primi due numeri già disegnati e colorati: durante l'incontro genitori-insegnanti dello Xavier Institute, i genitori di Anole assistevano al bacio tra Xi’an “Shan” Coy Manh ed un'altra donna e rimanevano sconvolti. Per reazione Anole decideva di rivelare la propria omosessualità alla madre e al padre, ma questi non lo accettavano. Il ragazzo avrebbe cercato il sostegno dei suoi due migliori amici (Elixir e Satiro) che invece gli avrebbero voltato le spalle. La disperazione avrebbe portato Anole al suicidio…
Nella recente punta del blog delle leggende urbane dei comics, i due autori raccontano come l'editor Joe Quesada (appena salito al potere dopo la "caduta" di Jemas) avesse però bloccato la storia quando gli albi erano già pronti, obbligandoli ad un tour de force per rimontare tutta la saga.
Quindi alla fine sembra proprio che Joe Quesada abbia voluto proteggere uno dei pochi personaggi gay della Marvel, risparmiandogli un destino che era un po' un cliché e prepararlo ad una carriera che gli avrebbe ritagliato un ruolo prominente nelle successive saghe dei New X-Men.
Ma leggendo meglio l'intervento di DeFilippis e Weir, notiamo che le cose non stanno proprio così:
"Quindi l'idea era che noi alleggerissimo un po’ la storia. Ci chiesero se potevamo eliminare il bacio lesbico che turbava i genitori (la risposta fu no perché senza quello la storia non poteva iniziare). Se potevamo non mostrare il bacio, magari facendolo avvenire fuori scena (optammo per mostrare solo le sagome). Se Northstar poteva non menzionare mai di essere gay (questo ci indispettì perché il suo coming out è avvenuto anni fa)"
Anche se l'obiettivo di Quesada era " to be less controversial. So a gay student killing himself is not a story he wants to see in his young-reader friendly book", dalle dichiarazioni dei due sembra che il problema, più che il suicidio di un personaggio gay, fosse affrontare il tema dell'omosessualità sull'albo. Ma forse non dobbiamo guardare in maniera troppo maliziosa alla cosa.
Probabilmente Quesada stava solo cercando di ripristinare una dimensione più classica alla Marvel: in fondo fu uno degli storici editor della Casa delle Idee, Jim Shooter, ad obbligare John Byrne a trasformare quello che nelle sue trame doveva essere un Northstar omosessuale e sieropositivo in un Mezzo Elfo in crisi di astinenza da luce magica.

Il prequel a fumetti di Star Trek ci presenta il cattivo del nuovo film

J.J. Abrams ama i prequel a fumetti. Dopo il prequel di Fringe di cui vi avevo parlato qualche tempo fa, sta preparando il prequel per il nuovo film della saga di Star Trek, da lui diretto, in uscita la prossima estate.
La miniserie a fumetti dedicata a Star Trek sarà scritta da Mike Johnson e Tim Jones, sulla base di un soggetto ideato dallo stesso Abrams insieme a Roberto Orci e Alex Kurtzman. Il fumetto sarà ambientato all’epoca di Star Trek The Next Generation, dopo gli eventi del film Star Trek: la Nemesi.
Il protagonista del fumetto sarà Spock, ma conosceremo anche il cattivo protagonista del nuovo film. Ci verranno infatti raccontate di Nero, il romulano che minaccia l’intero universo, interpretato nel film da Eric Bana (nell’immagine).

Anteprima nazionale a Lucca per «Max Payne», il film tratto dall'omonimo videogame

Quest'anno Halloween non porterà solo 'scherzetti' o 'dolcetti', ma regalerà a tutti gli appassionati l'anteprima nazionale di 'Max Payne', il film tratto dall'omonimo famosissimo videogame, diretto da John Moore, che sarà nelle sale cinematrografiche solo a partire dal 28 novembre.
Il volto del celebre detective della polizia di New York è affidato al candidato all'Oscar, Mark Wahberg, che si cimenterà nelle avventure che hanno reso celebre Max Payne. La trama del videogioco, infatti, è una delle più classiche del 'noir': Max Payne è un poliziotto di New York, il quale, una sera tornando a casa scopre che la moglie e la figlia neonata sono state crudelmente massacrate da alcuni criminali, sotto l'effetto di una nuova droga sintetica, chiamata "La Valchiria". Payne si trasferisce alla Dea, dove, con l'aiuto dell'amico Alex Balder (portato sullo schermo da Donal Logue , in queste settimane sui piccoli schermi con un ruolo di 'Life') e di B.B. Hensley (interpretato da Beau Bridges , che gli appassionati di fantascienza non mancheranno di associare al generale della serie televisiva 'Stargate', dalla nona stagione in poi) inizia una missione sotto copertura per scoprire chi sia a capo del giro di spaccio che ha messo in circolazione questa nuova droga. Doveva esserci un incontro in metropolitana tra Max e Alex, ma questo appuntamento - comunicato a Max da B.B. - si trasforma in una trappola mortale per il protagonista, che però scampa all'agguato. Non va così bene a Alex, freddato da un killer con un colpo di pistola: un delitto per il quale viene incriminato proprio Payne, ritenuto dalla polizia newyorkese - che non è a conoscenza della missione sotto copertura di Max - il responsabile della morte dell'amico.
Payne diviene bersagio non solo dei malviventi, ma anche della polizia e inizia a combattere per sopravvivere, affrontando da solo i principali esponenti della malavita della città americana, guidati da Angelo 'Don' Pulcinello, che gestisce il traffico della "Valchiria", il quale, però, si rivelerà solo un fantoccio al servizio di chi veramente comanda. A monte di tutto, infatti, vi è il "Progetto Valhalla", lungo e costoso progetto iniziato durante la Guerra del Golfo e che doveva mettere a punto una sostanza che aumentasse la resistenza dei soldati americani.
Sul filo del soprannaturale, dell'incubo e del mistero, Payne abbandona ogni etica e inizia a combattere la sua battaglia personale, nei confronti di chi gli ha distrutto la vita, uccidendogli la moglie, la figlia e l'amico. Scoprirà così che B.B. è un traditore e che il killer misterioso che aveva ucciso Alex nell'agguato nella metropolitana, era proprio il poliziotto corrotto. Molti i personaggi chiave che Payne incontra strada facendo: da Mona Sax, sorella di Lisa Puncinello, moglie di Angelo, o un trafficante di armi rullo Vladimir Lem, che aiuterà il protagonista o Alfred Woden, senatore Usa legato al "Progetto Valhalla" che eviterebbe a Max di finire in carcere, in cambio dell'uccisione della sua rivale Nicole Horne.
Una storia intricata, dove politica, intrighi internazionali e nazionali, naturale e soprannaturale si confondono per dare vita a storie violente ma che gli autori hanno pensato di rendere accessibili a tutti, grazie al cosiddetto "filtro antiviolenza" che protegge con password le parti più cruente.
Il film, prodotto dalla Twentieth Century Fox, porta sul grande schermo la storia di questo detective che sarà affiancato da ci sono Mila Kunis nei panni di Mona Sax, una bellissima mafiosa ed assassina russa, Olga Kurylenko (che recita nell’imminente film di James Bond Quantum of Solace) è Natasha, la spericolata sorella minore di Mona. Da segnalare anche la presenza della cantante Nelly Furtado che interpreta Christa Balder.
L’anteprima - in programma per il 31 ottobre al Cinema Centrale, alle 21.30 - di "Max Payne" è realizzata grazie alla collaborazione della casa produttrice e Lucca Comics & Games e nasce su iniziativa di Play Media Company, casa editrice specializzata, leader nel settore videogames in Italia.
Siamo davvero felici di poter contribuire al successo di un evento importante come Lucca Comics & Games – commenta Luca Carta, Direttore Marketing della casa editrice – proponendo l’anteprima di un film tanto atteso che conferma, ancora una volta, la sempre maggiore contaminazione tra il mondo dei videogames e quello cinematografico, allargando così le frontiere del settore videoludico”.
Sighma, il nuovo Romanzo a fumetti proposto da Sergio Bonelli Editore, è uscito il 25 ottobre ed è un’opera scritta e sceneggiata da Paola Barbato e disegnata da Stefano Casini. Vi ricordo che quest’ultimo ci ha lasciato una piccola intervista dove ci rivela particolari interessanti su questo progetto e tanto altro!
Segue la trama contenuta nelle 288 pagine dell’opera:
Un futuro indefinito. Un mondo vuoto. Una sola, gigantesca Città. E, al di fuori di essa, il risveglio di un uomo sotto un sole che non c’è: la mente sgombra dai ricordi, l’unica traccia di un’identità perduta è una lettera greca tatuata su torace: “Sighma”.
Inizia così il percorso per ritrovare sé stesso di un individuo in apparenza normale, ma la cui esistenza precedente ha lasciato solo tracce inquietanti. Chi era?
Perché sa combattere come un guerriero esperto? Perché nulla lo turba o lo spaventa, perchè nessuno conosce il suo vero nome? La Città è un labirinto di dubbi, e la Verità, sempre ammesso che esista, si trova là dove nessuno può accedere…

Paolo Pantalena debutta in Marvel con un What if?

Siamo felici di segnalare l'esordio di un nuovo disegnatore italiano fra gli artists in forza alla Marvel: ci riferiamo al salernitano Paolo Pantalena, che raggiunge i suoi tanti illustri predecessori alla corte di Joe Quesada illustrando l'albo "What If? House of M".
In questa storia, scritta "a sei mani" da Jim McCann, Brian Reed e C.B. Cebulsky, verrà mostrato cosa sarebbe accaduto alla terra parallela di "House of M" se Scarlet Witch, prima del noto evento, avesse esclamato "No more powers" al posto di "No more mutants".
Per saperne di più sulla storia, vi rimandiamo alla bella intervista rilasciata dai tre scrittori a Newsarama e, dal materiale che abbiamo visionato on line e di cui abbiamo pensato di proporvi una piccola selezione, siamo certi che lo stile esplosivo del nostro connazionale farà di questo albo un'esperienza appassionante anche dal punto di vista visivo.
Grandi complimenti e auguri al disegnatore nostrano, che vi invitiamo a conoscere meglio attraverso il blog personale di Paolo Pantalena o il suo spazio su deviantart, mentre restiamo tutti in attesa che arrivi il mese di dicembre per ammirare questa sua prima prova per la "Casa delle Idee".



Alien Press - tutti i nuovi webcomics da leggere gratis

Ancora tanti bei fumetti da leggere gratuitamente, pubblicati da Alien Press!
Questo mese vi consigliamo La Maledizione della Prima Taglia di Francesca Follini (cliccate qui per leggere), un divertentissimo racconto con protagonista una ragazza piena di complessi.
Lux Aeterna 2 di Hannes Pasqualini si dimostra sempre più un progetto maturo, che riesce ad appassionare grazie ad una trama intrigante, un mix di generi dalle atmosfere simili a grandi lavori cinematografici come Matrix, Il Codice Da Vinci o il capolavoro di Alan Moore V for Vendetta! Per finire ecco un nuovo episodio di Minus, di Ryan Armand e Luca Denti.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.