HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

lunedì 15 settembre 2008

All Star Batman and Robin di Frank Miller trabocca di parolacce, cosa ne pensa l'autore?

Nei giorni scorsi si è parlato parecchio delle parolacce leggibili sull’ultimo numero di All Star Batman And Robin uscito in questi giorni negli USA. I primi a darne notizia con tanto di immagini sono stati quelli di Funnybook Babylon il 9 settembre (qui) mentre i primi scan sono stati pubblicati da Rich Johnston sul solito Lying in the Gutters il 10 (qui).
Come potete vedere le pecette nere che nascondono le oscenità non sono abbastanza nere da nasconderle del tutto, portando così agli innocenti occhi dei bambini parole che non dovrebbero conoscere. Questa vicenda ha alzato in rete due questioni distinte.
Da una parte ci si chiede se davvero albi come All Star Batman and Robin siano indirizzati a un pubblico di bambini, rendendo necessaria questa censura. Dall’altra in molti mettono in dubbio la necessità da parte di Miller di usare un determinato linguaggio, se questo aggiunga davvero qualcosa al racconto e ai suoi personaggi. Miller, raggiunto al telefono da Hero Complex, si è detto stupito del problema definendolo “una di quelle brutte e gloriose cose che capitano a volte nel mondo editoriale”.
Libertà artistica volta a rappresentare un mondo più reale o necessità di arginare il turpiloquio giovanile? Un dilemma a cui mi senti di rispondere in un unico modo #*$@!





Broken Trinity #1, leggibile online il primo numero dell'evento di casa Top Cow

Broken Trinity è l’evento del 2008 di casa Top Cow che vede nuovamente Witchblade, Darkness e l’Angelus coinvolti in una vicenda destinata a cambiare lo status quo delle proprie serie.
Autori della mini sono Ron Marz e Stjepan Sejic, lo stesso duo che l’anno scorso ha prodotto First Born di cui parlammo qui. In questi giorni esce negli USA il secondo numero della mini e la Top Cow ha rilasciato il primo numero completo a CBR, lo potete leggere cliccando qui.

Teenage Mutant Ninja Turtles, il nuovo film sarà un ibrido live action e CGI

Avevamo sentito le dichiarazioni di Kevin Eastman, co-creatore delle Tartarughe Ninja, sulla versione live action del prossimo film dedicato alle Tartarughe Ninja, e la secca smentita di Stephen Murphy, sceneggiatore delle nuove avventure a fumetti delle testuggini mutanti.
Ora Peter Laird, l’altro creatore delle Teenage Mutant Ninja Turtles, torna a bomba confermando sostanzialmente le parole di Eastman dicendo che un nuovo film è nelle primissime fasi di lavorazione e che quasi certamente si tratterà di un ibrido, con attori in carne ossa che interagiranno con le Tartarughe in formato digitale.
Praticamente zero dettagli su trama, personaggi e attori coinvolti nella pellicola che deve ancora trovare una sceneggiatura definitiva. Sembra invece confermato che a dirigere il film sarà Steve Barron, regista della prima pellicola live action datata 1990.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.