HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

domenica 4 maggio 2008

Il governo americano ha già pronto un prototipo di "Iron Man" per i suoi soldati - VIDEO

In coincidenza con l’uscita nelle sale cinematografiche di “Iron Man”, trasposizione sul grande schermo del celebre fumetto Marvel, Raytheon Sarcos ha resi noti gli ultimi sviluppi del suo “Exoskeleton”, una veste robotica per i soldati del domani.
Frutto della combinazione di sensori, attuatori idraulici e dispositivi di comando e controllo, l’esoscheletro permette di amplificare la normale forza, resistenza e agilità umana, consentendo per esempio ad un uomo di trasportare facilmente sulla schiena carichi pesanti per lunghi tragitti, o alzare senza fatica pesi di 90 kg per centinaia di volte, conservando l’agilità necessaria per salire scale e rampe o tirare un calcio al pallone.
Sviluppato a partire dal 2000 per l’US Army, e finanziato anche dalla Darpa (Defense Advanced Research Projects Agency), questo esoscheletro è per il Dr. Stephen Jacobsen, direttore di programma, il risultato di un lavoro che combina arte e scienza, e della forte convinzione che se l’uomo può lavorare a fianco dei robot, deve anche essere in grado di lavorarci all’interno.
I vantaggi di una tale applicazione sono evidenti: Un soldato così equipaggiato potrebbe facilmente trasportare carichi ingenti e prolungare l’attività operativa più a lungo, maneggiare armi pesanti che normalmente richiederebbero l’azione di due o più uomini, trasportare un ferito sulla schiena o indossare protezioni e corazzature aggiuntive atte a resistere al fuoco nemico. L’esoscheletro seguirebbe e asseconderebbe i movimenti del corpo umano come un’ombra grazie ai processori che elaborano i dati provenienti dai sensori e interpretano la forza impressa all’azione, mettendola in pratica così come voluta dall’operatore.
Il sistema, prima di poter raggiungere i campi di battaglia, dovrà superare lunghe e articolate fasi di prove e soprattutto risolvere le problematiche relative ai suoi attuali ingombri, pesi, affidabilità e autonomia. La ricerca nel settore è portata avanti anche da altre società, come la Berkeley Bionics, che ha ideato una famiglia di esoscheletri come l’ExoHiker, il primo sistema di questo tipo ad essere entrato in commercio, il quale potrebbe trovare applicazioni non solo in ambito militare ma anche al servizio di vigili del fuoco o personale civile, o come applicazione medica per persone affette da problemi di mobilità.
Raytheon Sarcos sta attualmente lavorando sotto un contratto biennale da 10 milioni di dollari con l’esercito statunitense. I primi modelli risultato del lavoro di ricerca avranno compiti essenzialmente logistici e verranno utilizzati, a livello di prototipo, a partire dal 2009. Entro 8-10 anni l’US Army spera di poter schierare versioni evolute di esoscheletro addosso ai soldati in zone di combattimento.


Il Sequel di Iron Man nel 2010

Il sequel di Iron Man, ennesima trasposizione cinematografica di un fumetto Marvel uscita nelle sale italiane ieri, potrebbe arrivare nelle sale americane nel 2010, sempre che il primo film abbia un buon risultato al botteghino. Lo hanno dichiarato le alte sfere della Paramount Pictures alla première americana del film.
Intanto la Marvel e ansiosa di vedere il risultato della sua operazione come produttrice cinematografica, ma spera in un successo poichè con un archivio di più di 5.000 personaggi, la Marvel Entertainment Inc. è una delle società d'intrattenimento creatrice di personaggi più importante del mondo e se sbarcassero anche solo un 10% dei personaggi al cinema la società potrebbe diventare tra le più potenti dell'Entertaiment. Oggi le operazioni della Marvel si concentrano sulla cessione d'utilizzo dei diritti dei suoi personaggi per licenze, intrattenimento, editoria e giocattoli.

Michael Rosenbaum (Lex Luthor) abbandona il cast di Smallville

La notizia era sin dall' inizio temuta parecchio dai fans di Smallvile, che adesso pare non abbiamo piu' nessuna speranza di rivedere, nelle fascinose vesti di Lex Luthor, colui che l ha interpretato per ben sette anni. Infatti, è ufficiale ormai l' addio al serial, di Michael Rosenbaum, ritratto nella foto qui a lato, che per incompresioni con i vertici The CW e per motivi personali ha deciso di lasciarsi alle spalle, l' esperienza piu' che positiva degli ultimi anni.
L'attore, nei panni di Lex Luthor, è stato uno dei punti di forza dell’intera serie televisiva, interpretando al meglio nelle prime sette stagioni il ruolo dell’antagonista di Clark Kent. Mi chiedo: Smallville senza Lex sarà più la stessa?
Arriveranno, al suo posto, due nuove nemesi che domineranno le scene nell’ottava stagione. Graditissima è la presenza del pericoloso Doomsday (per chi non lo sapesse il mostro che uccise Superman quasi una ventina di anni fa); sul secondo personaggio è stato comunicato soltanto che sarà donna e colpirà Clark in un modo del tutto originale. Segue, dopo il continua, il comunicato rilasciato dai produttori esecutivi, da Cw Network e da Warner Bros, indirizzato a Michael Rosenbaum.
Ecco il comunicato:

È stato un onore e un piacere lavorare con Michael nelle passate sei stagioni. È uno dei migliori attori in televisione e non ha mai fallito nel donare nuovi livelli al personaggio di Lex Luthor in ogni episodio.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.