HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

giovedì 10 aprile 2008

Hey Dina - Heidi in genovese

Vi ricordate di Bernarda & Bishoonen gli autori di Mazinga Zetto, la delirante parodia in genovese di Mazinga Z, beh si sono rimessi al lavoro e hanno messo on-line il teaser della loro nuova reinterpretazione dei classici dell'animazione nipponica, stiamo parlando di Hey Dina, la ragazzina dei monti che va a fare la badante al nonno per ciucciarsi le sue tre pensioni e beccasi l'eredità appena schiatta, non perdetevelo.

Uno spin-off a fumetti per Heroes

Lo sciopero ha danneggiato, tra le tante serie, anche “Heroes”, la cui seconda stagione si è fermata ad 11 puntate lo scorso dicembre sulla Nbc, pronte a debuttare in Italia su Steel la prossima settimana.

Il terzo anno delle avventure dei nuovi eroi catodici debutterà a metà settembre negli States, con un numero di puntate maggiore rispetto al secondo, e ci auguriamo con una qualità degna della prima serie -ma avremo occasione di parlarne-. La macchina messa in moto da Tim Kring, però, non ha intenzione di fermarsi a lungo.

Da metà aprile è previsto infatti il debutto di una sorta di spin-off a fumetti sul web -dopo la pubblicazione ancora in corso di alcune graphic novel online-, che si svilupperà settimanalmente per i prossimi 5 mesi e coinvolgerà alcuni protagonisti della seconda stagione e servirà ad introdurne altri della terza. Visto che oltre la prima in Italia non siamo andati, la lettura del seguito di questo post è consigliata a chi è aggiornato all’ultimo episodio andato in onda in America a dicembre.

I personaggi della seconda stagione che compariranno in questo nuovo progetto saranno Bob (Stephen Tobolowsky) e sua figlia Elle (Kristen Bell), Noah Bennet (Jack Coleman) e l’Haitiano (Jimmy Jean-Louis). Le vicende saranno interne alla Compagnia che recluta chi ha poteri, e punterà tutto sul rapporto tra i suoi agenti e gli eroi stessi. In particolare, tra i nuovi personaggi farà il suo debutto un giovane membro della Compagnia nonché capo di Noah, Thompson Jr., oltre che due agenti, una coppia di madre e figlia e una donna di nome Felicia.

Chuck Kim, sceneggiatore del telefilm, ha fatto sapere che alcuni di loro si trasformeranno in personaggi in carne ed ossa nella terza stagione, mentre sul finale della seconda ha assicurato che non tutto è andato come abbiamo visto, soprattutto per quanto riguarda un personaggio, a quanto pare destinato ad essere al centro di un colpo di scena.

Ritorna la seconda serie di Battlestar Galactica

Dopo aver recuperato la serie classica di Battlestar Galactica, il canale digitale terrestre Steel manda in onda, nella fascia oraria sotto il marchio Sci Fi, anche il so seguito, chiamato Galactica 1980.

Dopo che la prima serie era stata sospesa alla fine della prima stagione il produttore Glen Larson si mise in moto per cercare di produrre almeno un film per la tv che concludesse degnamente la storia. Alla fine si decise di dividere il film in tre episodi e dargli un taglio indirizzato a un pubblico più giovane. Con poco budget e costretto a cambiare quasi tutti gli attori, Glen Larson riuscì a produrre comunque un prodotto che soddisfece pubblico ed emittente, dando così origine a un'altra serie. Vennero prodotti nove episodi — che lasciarono comunque la storia in sospeso — più un decimo finale slegato dalla storia che vedeve il ritorno di Scorpion (Dirk Benedict). Quest'ultimo è decisamente l'episodio migliore, ed è l'unico episodio del vecchio Galactica a essere stato quasi esattamente rifatto nella nuova serie creata da Ron Moore, con l'episodio You Can't Go Home Again.

L'inizio della serie vede Galactica trovare la Terra, ma sono passati ben trent’anni dagli eventi narrati nella prima serie. La tecnologia del pianeta, siamo nel 1980, non è abbastanza avanzata per contrastare un eventuale attacco dei Cyloni. Per questo motivo un gruppo di guerrieri viene mandato sul suolo terrestre per avviare un primo contatto. Tra questi ci sono il Capitano Troy (Kent McCord) che in realtà non è altri che Boxey, figlio adottivo di Apollo e il Tenente Dillon (Barry Van Dyke). Comandante del Galactica è ancora il vecchio Adamo (Lorne Greene).

La serie non ottenne il successo della prima stagione a causa del rinnovo del cast che ridusse la qualità della serie, ma va detto che rimane comunque uno straordinario prodotto ricco di idee che verranno poi rimaneggiate e copiate da altre serie più blasonate.

Galactica 80 è in onda a partire dal 12 aprile ogni sabato intorno a mezzanotte e mezza con 10 episodi. Steel è un canale di NBC Universal e fa parte del pacchetto Mediaset Premium.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.