HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

lunedì 7 aprile 2008

Brandon Routh dopo Superman sarà Dylan Dog

Arriva sul grande schermo Dylan Dog, l'investigatore dell'incubo. Il fumetto italiano, protagonista di un vero caso editoriale all'inizio degli anni 90, sarà tramutato in film da una produzione hollywoodiana e il protagonista sarà Brandon Routh, noto per aver interpretato Superman nel recente "Superman Returns". Secondo alcuni siti il titolo del film dovrebbe essere "Dead of the night".

A dire il vero non è la prima volta che il personaggio di Dylan Dog approda al cinema a parte il suo doppio-sosia becchino portato sulla schermo da Michele Soavi nel 1994, con "Dellamorte Dellamore", sceneggiato dallo stesso Tiziani Sclavi, inventore dell'indagatore dell'incubo. In quel caso il protagonista era stato Rupert Everett, ovvero l'attore che aveva ispirato gli autori per trovare le fattezze da dare al protagonista del fumetto.
Inoltre ci sono stanti diversi film horror tratti dalle sceneggiature del fumetto di Dylan, ma tutte con un punto in comune il personaggio di Dylan veniva tagliato per essere sostituito da qualcuno di più "normale".
Adesso invece le cose si fanno in grande: produzione hollywoodiana, attore tra i più in voga del momento e pellicola dedicata, senza equivoci, a Dylan Dog. La speranza è solo che, nella trasposizione statunitense l'anima del personaggio non venga troppo stravolta. la regia sara' affidata a Kevin Munroe, il regista di ''Tmnt'', il film d'animazione sulle Tartarughe Ninja uscito l'anno scorso. In un primo momento dietro la macchina da presa ci sarebbe dovuto essere David R. Ellis, ma ha poi rinunciato. A firmare la sceneggiatura saranno invece Thomas Dean Donnell e Joshua Oppenheimer e le riprese inizieranno a luglio a Toronto.
Nato nell'ottobre del 1986, il fumetto si è rapidamente imposto all'attenzione per il suo misto di horror e humor (al quale contribuisce molto Groucho, braccio destro di Dylan, battutista dalla vena surreale e con le fattezze di Groucho Marx). Il successo è diventato un vero è proprio fenomeno intorno al 1993, quando la tiratura del fumetto ha superato il milione e mezzo di copie e il festival di cinema horror ad esso correlato (il "Dylan Dog Horror Fest") è riuscito ad attirare migliaia di persone al Palatrussardi di Milano per un'intera settimana.
Negli ultimi anni le vendite sono inevitabilmente calate ma tenendosi su buoni livelli e attestando il personaggio come un cult ormai entrato a pieno titolo nella storia del fumetto italiano. E chissà che il film non faccia riscoppiare la "Dylan Dog mania".

Anna dai capelli rossi su Italia 1

E’ iniziato questa mattina su Italia 1 il cartone animato del 1979 Anna dai capelli rossi (Akage no An), e proseguirà dal lunedì al venerdì alle 7.20.
La serie animata prodotta da Nippon Animation, tratta dal romanzo Anne of Green Gables della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery, racconta le vicende di Anna Shirley, una bambina cresciuta in un orfanotrofio senza amore e attenzioni. La piccola dai capelli rossi e tante lentiggini (che non sopporta, tanto che un giorno modificherà il suo aspetto tingendosi, per sbaglio, la chioma di un terribile colore verde) viene adottata da una famiglia di agricoltori formata dal taciturno e scontroso Matthew Cuthbert e dalla sorella Marilla.
I due fratelli che vivono nella fattoria di Green Gables avrebbero desiderato un ragazzo che li aiutasse nei campi ma la gioia di vivere e il mare di parole che caratterizzano sempre la piccola protagonista li conquisterà.
Anna, ha vissuto un’ infanzia triste (ha 11 anni), ma il fatto di avere superato quel periodo difficile e di essere entrata in una famiglia le darà grande ottimismo, e la sua serenità riuscirà a mettere il sorriso sulle labbra a tutti. Con il tempo incontreremo Diana Barry, l’amica con cui condividerà gran parte della sua infanzia, e Gilbert Blythecon il ragazzo con il quale entrerà in competizione.
Nello scenario di Anvolea, che riprende il reale paesaggio dell’Isola di San Lorenzo in Canada, la piccola è destinata a diventare una ragazza forte, intelligente, determinata. Ma non solo: riuscirà a diventare anche una scrittrice di successo attraverso il classico percorso delle altre serie a cartoni dedicate alle orfanelle super-sfigate che anda di moda in quel periodo.


'Next', con Nicholas Cage

Tratto dal racconto "The Golden Man" (1954!) di Philip K. Dick, il film vede come protagonista un Nicholas Cage molto convincente nei panni del chiaroveggente Chris Johnson. Chris è capace di prevedere il futuro, anche se per soli due minuti, e sfrutta tale facoltà professionalmente, esibendosi a Las Vegas come "mago". Quando l'America viene minacciata da terroristi stranieri, questo schivo individuo viene contattato dall'FBI, e più precisamente dall'agente Callie Ferris (Julianne Moore), la quale ha scoperto le particolari capacità di Chris in seguito a un contrattempo avvenuto in un casinò.

Sulle prime lui si rifiuta di aiutare le autorità a localizzare l'ordigno atomico, ma poi, anche per salvare la vita di Liz (Jessica Biel), accetta di partecipare alla rischiosa operazione.

La regia è di Lee Tamahori (Once were Warriors, Scomodi omicidi, L'urlo dell'odio, Nella morsa del ragno, 007 - La morte può attendere, xXx 2: The Next Level) e tra gli attori fa un'apparizione il vetusto e ormai malandato Peter Falk (ma non era morto?).
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.