HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 2 aprile 2008

Christian Bale e Brandon Routh nel film Justice League

Grandi notizie per il film "Justice League", la squadra che riunisce i Supereroi targati DC comics, pare infatti che anche il film sarà una reunion di star del grande schermo. Pare infatti che la Warner Bros abbia convinto per l'occasione Christian Bale e Brandon Routh a impersonare nuovamente i ruoli di Batman e Superman.

La pellicola, il cui titolo provvisorio al momento è "Justice League Mortal", è prevista per il 2009, ma secondo le notizie diffuse da Cinematical, i due attori avrebbero firmato un contratto per tre film, il che indica che la Warner ha già in mente i seguiti al primo episodio.

In un primo momento sembrava che il ruolo di Batman dovesse andare all'attore Armie Hammer, che a questo punto non si sa se farà ancora parte del progetto con un ruolo diverso o sarà proprio sostituito. Certo il coinvolgimento di Christian Bale nella Justice League crea qualche problema per quel che riguarda il "filone cinematografico ufficiale" dell'uomo pipistrello, quello diretto da Chris Nolan. E' in uscita infatti "The Dark Knight", ma se Bale sarà impegnato in Justice League, potrebbe essere difficile realizzare un terzo episodio.

"Il copione è eccezionale - ha detto dal canto suo Bale - Batman è eccezionale. Brandon e io non vediamo l'ora per portare questo ruolo a un livello ancora più alto".

CINEMA D’ANIMAZIONE PER BAMBINI ALL’ISTITUTO POLACCO

Mercoledì 2 aprile 2008 dalle ore 19.00, l'Istituto Polacco di Roma dedica una serata alle proiezioni del DWF-Cinema d'Animazione per Bambini: un omaggio all'attività ventennale della Casa di produzione per bambini (DWF-Dziecieca Wytwornia Filmowa) della Galleria Entropia di Breslavia.
La serata rientra nell'ambito della mostra Entropia a cura di Alicja e Mariusz Jodko, secondo appuntamento del progetto Transfert Gallerie Polacche a Roma, e intende presentare una selezione dei migliori film d'animazione sperimentale prodotti dai bambini durante i laboratori del DWF.

Il DWF è un progetto sviluppato da Alicja Jodko (fondatrice, coordinatrice e curatrice artistica del laboratorio) che, allo stesso tempo, è diventato un progetto artistico-educativo della Galleria Entropia. Le produzioni della DWF hanno ricevuto numerosi premi e apprezzamenti nei festival in Polonia e all'estero (ANIFEST di Trebno, Repubblica Ceca; KIDS FOR KIDS di Nicosia, Cipro; JUGENDMEDIENFESTIVAL di Berlino, Germania; Vip–LISTEN UP! di New York, Stati Uniti) nonché la medaglia d'oro UNICA, il premio più prestigioso nel campo del film non professionale istituito dall'Unione Mondiale dei Film non-professionali a cura dell'UNESCO.

Nel 2007 i film del DWF sono stati trasmessi numerose volte nel programma televisivo TVP Cultura. Il DWF collabora col gruppo 'Piccoli Strumenti' che ha creato le musiche e il suono degli ultimi film.

Cartoon sui gay e sul Papa del futuro

Musica e felicità sono in pericolo, la minaccia si chiama Biechi Blu, e gli unici che potranno liberare Pepperlandia da una così terribile maledizione sono quattro, coraggiosi, ragazzi di Liverpool. A quarant’anni esatti dalla prima inglese, Yellow Submarine, il cartoon surreal-psichedelico intitolato come la celebre canzone, viene rievocato durante la prossima edizione di «Cartoons on the bay», il Festival Internazionale dell’Animazione tv, in programma a Salerno dal 10 al 13 aprile. Ne discuteranno, tra gli altri, l’animatore canadese Gerald Potterton tre volte candidato all’Oscar, insieme con la regina dell’animazione in plastilina Fusako Yusaki. Le musiche di John Lennon e Paul McCartney si adattavano perfettamente alle immagini pop art del lungometraggio, ma i Beatles non si dichiararono mai completamente soddisfatti dell’opera firmata da George Dunning.

Già allora si parlava di animazione per adulti, filone che negli anni si è andato sviluppando, tanto che un altro dei momenti clou della rassegna sarà dedicato al rapporto tra cartoon e minori: «L’animazione - spiegano gli organizzatori - ha raggiunto oggi una maturità espressiva in grado di catturare l’interesse anche del pubblico adulto. Sicché intere e riuscite serie animate possono caratterizzarsi, occasionalmente o abitualmente, come non adatte per i bambini». Sull’argomento (tra le anteprime sono in programma Ortone e il mondo dei Chi di Jimmy Hayward e Steve Martino con le voci di Christian De Sica, Paolo Conticini e Veronica Pivetti e Tutti verso l’Ovest: un’avventura di Lucky Luke, nuovo capitolo della serie dedicata al celebre cow-boy), è scoppiata la polemica riguardante due cartoni, uno con personaggi gay e un altro che immagina l’elezione di un futuro Papa.

A sparare contro i due prodotti, selezionati nel panorama internazionale, è l’amministratore delegato di Raitrade Carlo Nardello: «Da cattolico ritengo offensivo e diseducativo un cartone animato in cui i meccanismi di elezione di un Papa sono descritti come corrotti o addirittura oggetto di scommesse. Sono anche rimasto colpito dal fatto che il tema dell’omosessualità possa essere disinvoltamente trattato in un prodotto destinato ai più piccoli». I vertici di «Cartoons» replicano spiegando che le due opere in questione sono visionabili dalla giuria internazionale, composta rigorosamente da adulti esperti e responsabili.

E’ candidato al David di Donatello 2008 nella categoria miglior documentario di lungometraggio, ma finora nessuno ha potuto vedere La minaccia, film sul Venezuela e sul presidente Hugo Chavez, i cui diritti sono di Raiuno, Speciale Tg1. «Rimedieremo presto - assicura David Sassoli, responsabile degli Speciali Tg1 - non appena si saranno spenti i riflettori di primavera sulle elezioni politiche».
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.