HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 26 marzo 2008

Maurizio Nichetti dirigerà una nuova serie animata dedicata agli adolescenti

Sulla scia del successo di High school Musical in Italia è stata creata una nuova serie ambientata a scuola, ormai set usuale per catturare l'interesse dei ragazzi che la frequentano quotidianamente. Il liceo, le amicizie e i primi amori tornano a essere i temi predominanti nella storia che si sviluppa in ventisei puntate di ventisei minuti ciascuna.

Teen Days segue le vicende di sei adolescenti, uniti dalla passione per la musica e prende il nome proprio dalla band formata da questo gruppo di amici. Il loro sogno è partecipare al «Torneo Internazionale dei Licei Musicali»: nei vari episodi i ragazzi cercheranno di portare avanti il loro ambizioso progetto, ma affronteranno anche le problematiche e le inquietudini tipiche della loro età.

La Rai, dopo il successo di Scuola di Vampiri, propone questo nuovo progetto completamente italiano che tenta di coinvolgere la fascia dei più giovani, tra gli otto e i dodici anni, anche attraverso personaggi dallo stile pseudo-trendy come le Winx. L'accordo con Cartoon One, una delle case di produzione e distribuzione di programmi per bambini più interessanti del panorama italiano e internazionale, include anche il contributo di Maurizio Nichetti che si occuperà della regia della serie animata.

Nichetti, già autore del famoso Ratataplàn nel 1979 e di Volere Volare nel 1991, ha iniziato la propria carriera nel mondo dell'animazione nel 1971 come sceneggiatore presso la Bruno Bozzetto Film.

Purtroppo l'animazione italiana è stata spesso confinata nel settore televisivo, soprattutto nel periodo di Carosello, ma recentemente ha ripreso vigore nel campo dei lungometraggi con La freccia azzurra (1996) e La gabbianella e il gatto (1998) e in quello delle serie televisive con il successo di Winx Club.

La serie Teen Days verrà trasmessa dalla Rai nell'autunno del 2009, ma la Cartoon One, che sarà presente alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna a fine marzo, ha dichiarato di avere anche altri progetti in cantiere, tra cui uno in collaborazione con la Svezia e con il patrocinio dell'Unicef.


Per ulteriori informazioni:
Cartoon One: www.cartoonone.it
Maurizio Nichetti: www.nichetti.it

Torna il concorso a fumetti "Matite per la pace"

Un concorso nazionale per giovani autori, dai 14 ai 35 anni, di fumetti e illustrazioni dal titolo «Matite per la pace». L’iniziativa, che avrà come testimonial d’eccezione il vignettista Vauro, è promosso dall’Informagiovani dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Firenze, dalla Scuola Internazionale di Comics, da Emergency di Firenze in collaborazione con l’Istituto statale d’Arte di Firenze.
Il concorso, che scade il 6 settembre, intende valorizzare la creatività giovanile che attraverso il disegno e il fumetto, si esprime su un valore socialmente importante come quello della pace. Per sostenere l’espressione creativa e la professionalità dei giovani, da quest’anno il concorso si articola in due sezioni: fumetto e illustrazione, con premi distinti per i vincitori, una borsa di studio per un corso gratuito di fumetto e per un corso di disegno (offerti dalla scuola Internazionale di Comics). Alle edizioni precedenti del concorso hanno partecipato 271 giovani provenienti da tutto il territorio nazionale.

Ecco come fare per partecipare al concorso. I giovani partecipanti, che devono essere residenti o domiciliati in Italia, dovranno inviare da i lavori, che avranno come tema principale la pace. L’iscrizione al concorso e la spedizione dei lavori dovrà avvenire entro il 6 settembre 2008 all’indirizzo: Comune di Firenze, Assessorato Pubblica Istruzione - Ufficio Politiche Giovanili, via Nicolodi 2, 50137 Firenze. La premiazione dei concorrenti avverrà entro il mese di dicembre di quest’anno, in occasione di Comics Contest 2008.

Il primo premio per la sezione fumetto consiste in una borsa di studio per un corso gratuito di fumetto (valore 2.200 euro), presso una delle sedi della scuola internazionale di Comics, più un abbonamento annuale alla rivista «Scuola di Fumetto» edito da Coniglio editore del valore euro 65 euro e 2 astucci tratto Yber Color Fila.

Il primo premio per la sezione illustrazione è di una borsa di studio per un corso di disegno base (valore di 550 euro) presso una selle sedi della scuola internazionale di Comics a scelta del vincitore e 2 astucci tratto Yber Color Fila. La giuria selezionerà, tra tutti i lavori pervenuti , un’opera che potrà essere utilizzata da Emergency per campagne di comunicazione in favore della Pace.

La scheda di iscrizione può essere scaricata dai siti internet: www.portalegiovani.comune.firenze.it www.scuolacomics.it.
Info: Informagiovani tel. 055 218310 infogiov comune.firenze.it Scuola Internazionale di Comics tel. 055 218950 firenzecomics scuolacomics.it.
La partecipazione di circa 300 giovani provenienti da tutto il territorio nazionale, alle precedenti edizioni del concorso, ha dimostrato la validità di una iniziativa che ha unito la passione per il disegno e i fumetti con un tema attuale ed importante come la pace.

Anche quest’anno partecipa Vauro come testimonial ufficiale, una presenza che aggiunge valore al concorso che, come gli altri anni, si concluderà al Comics Contest, la manifestazione che ospiterà la mostra e la premiazione dei vincitori di «Matite per la Pace».

San Marino cartoon griffato Kusturica

La storia dell’antica Repubblica di San Marino trasformata in un cartoon dal genio immaginoso e debordante di Emir Kusturica.

Le visionarie ambientazioni di molti suoi film, o gli altrettanti coloriti personaggi che ci si muovono, talvolta dipinti con uno stile marcatamente caricaturale, hanno spesso evocato assonanze con le dinamiche dei cartoni animati. Ora il regista serbo avrà l’occasione di confrontarsi direttamente con questo linguaggio, dirigendo in prima persona un cartoon. Sarà lui, infatti, la punta di diamante di un composito pool di artisti chiamato sul monte Titano da tutta Europa per dare vita a un ambizioso progetto che, in circa 30 mesi, porterà alla realizzazione di un lungometraggio di animazione sulla storia della minuscola Repubblica. È un progetto internazionale da 15 milioni di euro, nato due anni fa durante una concitata notte di festeggiamenti in una cittadina serba.

«Era l’ultimo dell’anno del 2006 - racconta Vladimir Gruska, produttore esecutivo del cartoon - quando, tra un brindisi e l’altro, spiegai a Kusturica la mia idea di realizzare un libro per bambini ispirato a leggende e personaggi di San Marino. Fu proprio lui, quella stessa sera, a suggerirmi di puntare su un film, di maggiore impatto e con più probabilità di successo commerciale. Emir mi assicurò il suo appoggio - spiega Gruska - e la possibilità, qualora la sceneggiatura fosse stata di suo gradimento, di occuparsi personalmente della regia».

In attesa di saperlo, sono trascorsi due anni da quella notte e il progetto si appresta a entrare nella fase di realizzazione, dopo essersi arricchito di ulteriori collaborazioni, come quella del premio Oscar Anders Thomas Jensen. Lo sceneggiatore danese, insieme agli altri creativi coinvolti nel progetto, si è recato nei giorni scorsi a San Marino per un sopralluogo, prima di mettersi al lavoro sul testo del cartoon. «I veri protagonisti del film saranno dei valori universali», ha anticipato Jensen. «Le peculiarità storiche di San Marino, una terra rimasta libera nei secoli, saranno solo lo spunto per raccontarli», ha aggiunto Zoran Janjetov, fumettista di caratura internazionale.

E, in effetti, questo piccolo lembo di montagna, capace nel corso dei secoli di rimanere immune da guerre e dominazioni esterne, rappresenta un luogo di partenza ideale per un viaggio ispirato ai valori di libertà, pace e uguaglianza. Valori particolarmente cari a Kusturica e fortemente intessuti nel suo cinema. E valori che i produttori del lungometraggio vogliono ora raccontare «in un linguaggio universale comprensibile a tutti», intriso della suggestiva magia del regista bosniaco

Doctor Who ritorna il 5 aprile

Se le reti americane annunciano mesi prima la data di inizio delle serie televisive, la BBC ama tenere in sospeso i suoi spettatori fino all'ultimo. E' stato solo in questi giorni infatti che è stata annunciata la data definitiva dell'inizio della quarta stagione (o trentesima, a seconda dei punti di vista) di Doctor Who: 5 aprile.

Come previsto, la serie segue a ruota la chiusura della serie spin-off Torchwood, il cui tredicesimo e ultimo episodio andrà in onda proprio il giorno prima, il 4 aprile.

Una settimana di grandi emozioni quindi per gli appassionati di fantascienza televisiva: il giorno prima dell'arrivo del Dottore, lo ricordiamo, ritorna anche (dall'altra parte dell'oceano) Battlestar Galactica, con la quarta e conclusiva stagione.

La quarta stagione di Doctor Who sarà caratterizzata dalla presenza di tre compagne diverse: quella nuova, Donna (Catherine Tate), già vista nello speciale natalizio di due anni fa The Runaway Bride, Matha Jones (Freema Agyeman), vista per qualche episodio anche nella seconda stagione di Torchwood, e infine persino Rose (Billie Piper). Rivededremo gli alieni "fumatori di pipa" Ood e naturalmente i Daleks.

Ecco l'avvincente trailer della quarta stagione.


Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.