HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 12 marzo 2008

Cosa succede tra Batman Begins e The Dark Knight

Tutti sanno che quest’estate uscirà The Dark Knight, il secondo film - dopo Batman Begins - che il regista Christopher Nolan ha tratto dalle tavole a fumetti dell’eroe a fumetti creato da Bob Kane nel 1939 e “riletto” negli anni ’80 – da Frank Miller sulla carta e da Tim Burton sullo schermo. Il film ha fatto infatti già parlare molto di sé, per motivi differenti, dal fascino che il cattivo scelto (The Joker) esercita da sempre sul pubblico, al fatto che molti si aspettano un ulteriore miglioramento dal già riuscitissimo film precedente, alla tragica e prematura dipartita di Heath Ledger, morto pochi giorni dopo la fine delle riprese. L’aura di “film maledetto” sembra insomma benedire, paradossalmente, l’uscita del film di Nolan: sarà senz’altro un enorme successo - e con tutta probabilità, anche un ottimo film.

Non tutti sanno invece di un progetto collaterale che ricorda, per alcuni versi, ciò che venne già fatto dalla Warner Bros alcuni anni fa, in calce alla promozione del secondo e terzo capitolo della saga di The Matrix. Ovvero The Animatrix, serie di 9 cortometraggi ispirati all’universo fittizio in cui si svolgevano le vicende dei film dei fratelli Wachowski e al loro immaginario postmoderno, e che fungevano da tramite (anche narrativo) tra i film della trilogia. Allo stesso modo, l’8 Luglio 2008, dieci giorni prima dell’uscita del film di Nolan, verrà pubblicato un DVD dal titolo Batman: Gotham Knight, che conterrà sei cortometraggi inediti, situati cronologicamente tra Batman Begins e The Dark Knight.

I sei episodi sono stati scritti da altrettanti autori statunitensi: alcuni sono sceneggiatori per il cinema, come Josh Olson (A history of violence) e David Goyer (Blade), altri per il fumetto, con nomi molto noti nell’ambiente come Brian Azzarello e Greg Rucka. Ma la cosa più interessante forse è che la produzione e la regia dei segmenti sono state affidate ai più celebri studi d’animazione giapponese, con nomi davvero altisonanti come lo Studio 4C di Tekkon Kinkreet, la Madhouse che produce tutti i film del grande maestro Kon Satoshi, e persino la Production IG che realizzò capolavori come Ghost in the shell e la famosa sequenza animata contenuta in Kill Bill vol. 1. Siamo sicuri che gli appassionati di animazione giapponese staranno già con la bava alla bocca, ma anche tutti gli altri sono avvertiti.

Anche perché qualche giorno fa è spuntato sul sito ufficiale un corposo “assaggio” del DVD, che vi mostriamo qui sotto (è in inglese ma le immagini parlano da sole), e siamo rimasti senza parole, nemici storici minori come deadshot, Killer croc, il Man-Bat, tantissimi costumi diversi e sequenze ipercinetiche.



World War Hulk - il video trailer



Prima di leggere il Prologo di World War Hulk, provate a dare un’occhiata a questo video-trailer che introduce in poche immagini, ben montate, la nuova saga Marvel.

Vi ricordo che la guerra contro il Golia Verde si concluderà alla fine della prossima estate e potrete godervela integralmente sia sui cinque numeri che compongono la miniserie, sia sulla testata Devil & Hulk, ma anche in diversi volumi speciali e attraverso tie-in su Iron Man & i Potenti Vendicatori e su X-Men Deluxe.

The Idiotic Adventures of Philippe and Pierre: un nuovo web-cartoon

Ho scovato una nuova serie americana sul web, visibile in streaming, dal titolo The Idiotic Adventures of Philippe and Pierre.
Philippe ha bisogno di un corpo, Pierre ha bisogno di una testa o meglio di un cervello. La stupida coppia cerca di risolvere e di darsi una mano nel risolvere le questioni più impellenti. Pierre cerca di sistemare Philippe sul suo corpo ma questo stupido piano alla fine non sembra portare buoni frutti. L’unico che soffre sempre è il povero Pierre che viene continuamente mortificato. L’ironica serie web nasce da un’idea e dagli schizzi dell’illustratore Dave Schlafman, ed é prodotta da Pileated Pictures.
Inizialmente i due personaggi erano solo degli schizzi su un blocco. In seguito Shlafman ha deciso di cchiedere la collaborazione di Dan Flynn che ha animato la serie, e di Evan Sussman che ha realizzato i mini episodi e aggiunto gli effetti. Sono corti veloci, pungenti, divertenti, e ne vengono prodotti due al mese. Chissà se si trasformerà in una serie tv.


Kristen Bell, non prenderà parte al terzo volume di Heroes

Era sicuramente la new entry piu' attesa della seconda stagione di Heroes, partita a settembre 2007 con ottimi risultati, per poi andare scemando di settimana in settimana. Mi riferisco ovviamente alla giovane Kristen Bell, che nella serie ha preso parte a diversi episodi del secondo volume, fermatosi a soli 11 realizzati, per via dello sciopero WGA. Ma nei giorni scorsi, si vocifera che la Bell, non prendera' parte agli episodi della terza stagione, di cui le riprese cominceranno il prossimo giugno. La notizia e' sicuramente tra le meno attese, visto la popolarita' dell' attrice e al fascinoso personaggio di Elle Bishop, che è risultato essere tra le poche cose godibili di una stagione, che ha sicuramente deluso le aspettative. Motivo di tale decisione sarebbe imputabile pero' alla stessa attrice, che non è arrivata ad un' accordo con i vertici NBC, per una sua riconferma, neppure in qualche episodio della nuova stagione, che dovrebbe partire a settembre 2008.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.