HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

lunedì 3 marzo 2008

Mamma li Sassi!!!

Una nuova delirante realtà è arrivata nel mondo del web, l'armageddon finale, l'omega di tutte le storie, al catarsi dell'incredibile, il non plus-ultra della demenzialità.

Stiamo parlando di nuovo webcomic ideato dal giovane e promettente fumettista Francesco Murrone (in arte Chekko) che ha creato per la gioia del mondo intero (o forse dovrei dire per i dementi di tutto il mondo) "I SASSI", una divertente serie che parte dal numero zero per raccontarci l'eccitante vita di ... due sassi, si esattamente così dei comunissimi sassi parlanti (?) e le loro incredibili avventure.

Noi che siamo tra i pochi (solo un migliaio di persone) che hanno avuto modo di vedere in anteprima le tavole originali dei sassi possiamo dirvi che questi incredibili protagonisti dovranno presto affrontare nemici come un Frank Miller pronto a citarli per violazione di copyright e la loro terribile nemesi, il pericoloso psico-ninja.

Auguriamo a questa nuova serie on-line tutto il bene del mondo e se anche voi siete interessati a saperne di più la potete trovare all'indirizzo http://www.isassi.altervista.org/ dove al vostro arrivo sarete accolti dalla soundtrack originale de I Sassi.

Anche se ho la fortuna di calippo squagliato tentar non nuoce...

...E siccome un pc "a sbafo" non fa mai male, ho deciso di partecipare al contest di DaniRevi.

Concorso - Giunchiglia

L'associazione Nuvoloso e l'autore Giuseppe Manunta in collaborazione con la Pan Distribuzione organizza il quinto concorso d’illustrazione, aperta a tutti gli autori italiani o stranieri residenti sul territorio nazionale.

Il tema suggerito è Epoch: passerella sul mondo della moda dove Giunchiglia, modella d’eccezione, indosserà gli abiti che nelle varie epoche hanno segnato lo stile e modo di vivere nel mondo, o che lo segneranno nel futuro.

Si precisa dunque che è fatto obbligo ai partecipanti di utilizzare Giunchiglia, l'affascinante personaggio erotico nato dalla sapiente matita di Giuseppe Manunta, pena l'esclusione dal concorso. Esclusione prevista anche per tutti quegli elaborati che ricadono nella pornografia, per la cui definizione si rimanda al bando pubblicato su http://www.giunchiglia.it/.

L'iniziativa non ha alcun fine di lucro e la quota d'iscrizione richiesta di euro 8,00 è da considerarsi come contributo a parziale copertura delle spese e potrà essere versata direttamente in sede o sul c/c postale n° 71496004 intestato all'ass.Nuvoloso.
La ricevuta della quota dovrà essere allegata alla domanda d'iscrizione e all'originale dell'illustrazione (accompagnato da supporto digitale) che dovrà essere inedita e realizzata con qualunque tecnica in b/n o a colori, (esclusi tutti i lavori digitali). nel formato non superiore a cm. 29,7x42. Il tutto dovrà pervenire all'ass.Nuvoloso, P.za Pia 12, 00041 Albano Laziale - RM - Italy entro e non oltre il 30 maggio 2008. Nel caso di spedizione farà fede il timbro postale.

Una Giuria di esperti del settore esaminerà gli elaborati e assegnerà alla migliore illustrazione il premio-acquisto di euro 200,00 e la Targa del Premio Giunchiglia unitamente a uno spazio web personale all'interno del sito www.giunchiglia.it. Una menzione di merito andrà attribuita all'autore che risulterà più votato dai visitatori del sito, nello spazio dedicato al concorso.

Le illustrazioni in concorso, esclusa quella vincitrice del premio-acquisto, rimarranno di proprietà degli autori e, fermo restando che l'ass.Nuvoloso si riserva tutti i diritti di utilizzo e di pubblicazione, potranno essere ritirate dagli interessati a partire dal 31 dicembre 2008 o spedite a richiesta previo rimborso spese.

Super Mac 5 diventa un film con attori in carne e ossa

Creata dal grande illustratore e animatore Tatsuo Yoshida, la serie animata di Super Mac 5 (in origine chiamata Mach Go Go Go, e poi in america ribattezzata Speed Racer) è stato il primo, clamoroso successo dell'autore in tutto il mondo nel 1967, successo che si è ripetuto con Gatchaman e Kyashan, oggi apptoda ad Hollywood.
Dai registi/sceneggiatori Larry e Andy Wachowski, i creatori della rivoluzionaria trilogia di The Matrix, e dal produttore Joel Silver, arriva l'idea della versione cinematografica di Super Mac 5 o per dirla all'americana Speed Racer.
Fatto per la competizione, corre a mille Speed Racer (Emile Hirsh), che nell'auto è come se fosse a casa sua. Nato per la corsa, Speed è aggressivo, istintivo e, soprattutto, senza paura. L'unica, reale lotta per lui è nel pensare al fratello che idolatrava - il leggendario Rex Racer - la cui morte in una corsa ha lasciato un'ombra che proprio Speed intende cancellare.
Speed è leale al business delle corse della propria famiglia, guidato da suo padre Pops Racer (John Goodman), il creatore del magnifico veicolo di Speed, la Mach 5. Quando Speed rifiuta un'ottima offerta dalla Royalton Industries, non solo getta su tutte le furie il proprietario (Roger Allam), ma scopre un terribile segreto: alcune delle gare più importanti al mondo vengono decise a tavolino da una manciata di persone influenti che manipolano i principali concorrenti per avere profitti maggiori. Se Speed non correrà per la Royalton, Royalton impedirà alla Mach 5 di superare un'altra finish line.
L'unico modo per Speed di salvare il business della propria famiglia - e lo sport che ama - è di combarrere la Royalton con le stesse carte: con il supporto della sua famiglia e della sua fidanzata Trixi (Christina Ricci), Speed si allea con il suo nemico di sempre - il misterioso Racer X (Matthew Fox) per vincere la stessa gara che aveva tolto la vita al fratello, il terribile rally attraverso il Paese, chiamato The Crucible.
Il film è stato completamente girato in green-screen, e come per Matrix anche per questo progetto i Wachowski e John Gaeta hanno progettato un effetto straordinario: si tratta di cineprese che permettono una messa a fuoco contemporanea di tutti gli elementi in scena, proprio come nei cartoon e se non ci credete dato uno sguardo al trailer.

Su Planet 51 con la New Line Cinema

Si intitolerà Planet 51 il film con cui la storica casa produttrice indipendente americana entrerà nel mondo dell'animazione 3D, per la quale, ad Hollywood, tutti sembrano andare pazzi.

Il lungometraggio, prodotto dagli spagnoli Ilion Animation Studios (prima vera risposta europea a Pixar e Dreamworks) ed acquistato da New Line Cinema per 60 milioni di dollari, è stato sceneggiato da Joe Stillman (Shrek, Shrek 2). La regia è stata affidata a Jorge Blanco, noto soprattutto ai videogiocatori in quanto sviluppatore di alcuni episodi della serie Commandos.

La storia narra le avventure dell'astronauta terrestre Charles "Chuck" Baker: dopo essere atterrato per sbaglio su Planet 51, pianeta abitato da creature terrorizzate dall'idea di un'invasione aliena (il paragone con gli Stati Uniti degli anni '50 è immediato), Baker diventa amico di un abitante del posto. Il suo scopo, oltre a non farsi catturare, sarà quello di trovare il modo di riparare l'astronave per poter fare ritorno a casa.

Sono state recentemente rese note le voci dei doppiatori: l'ex wrestler The Rock (al secolo Dwayne Johnson) darà la voce al protagonista Charles Baker, Jessica Biel sarà Neera, fidanzata di Lem (Justin Long) con cui l"invasore" terrestre fa amicizia, mentre Sean William Scott darà la voce all'alieno Skiff.

Il team spagnolo Pyro Studios, celebre per i succitati giochi strategici della serie Commandos, ha già messo in cantiere la realizzazione del videogioco che, secondo indiscrezioni, uscirà in tandem con il film nel corso del 2009.

I Griffin raddopiano

Grande notizia per i fan de I Griffin. Anche Cleveland Brown avrà una serie tutta sua. Hollywood Reporter segnala che è in fase di progettazione uno spin-off dei Griffin che avrà come protagonista Cleveland, l’amico di colore di Peter. Il lavoro sarà scritto dal creatore di Family Guy, Seth MacFarlane, Mike Henry e da Rich Appel, produttore esecutivo e showrunner dell’altra serie comica della Fox, American Dad. Cleveland é un tipo calmo, dalla voce pacata, spesso contrapposto alle azioni e all’umorismo violento delle serie. Le sue azioni sono quasi da ammonimento per gli altri personaggi che progettano delle azioni avventate. Sostiene i suoi compagni afro americani, uno dei gruppi etnici rappresentati da stereotipi presenti nella società americana. Si dice che proprio sugli strereotipi afro americani punterà la nuova serie. Non è chiaro se la serie si svolgerà sempre a Quahog, l’immaginaria cittadina del Rhode Island dove risiede la famiglia Griffin. Attendiamo con ansia.
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.