HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

mercoledì 30 gennaio 2008

I NUOVI EPISODI DEI CAVALIERI DELLO ZODIACO E IL RITORNO DI EVANGELION

Due vecchie glorie ieri sono tornate, sto parlando naturalmente de "I CAVALIERI DELLO ZODIACO" e di "NEON GENESIS EVANGELION".

I primi su Italia1 dove dovrebbero rivivere le loro avventure ogni martedì e giovedì alle 14:30, un ritorno molto apprezzato anche se la sigla che viene usata da mediaset è quella di Giorgio Vanni, la peggiore tra le quattro sigle italiane dedicate ai protettori di Atena, tanto più se si pensa che una cover di Pegasus Fantasy come la sigla intepretata dai Wake Up.
Di contro però diventa altamente probabile la trasmissione dei nuovi episodi, e si perchè Ivo de Palma e il direttore del doppiaggio in italiano di una nuova serie dedicata ai cavalieri nonché voce storica di Pegasus, che garantisce continuità col lavoro fatto anni fa: i doppiatori dei Cavalieri dello Zodiaco saranno gli stessi delle vecchie serie. Ma andiamo con ordine e vediamo bene di cosa stiamo parlando.

Se n’è parlato moltissimo, della nuova serie di Saint Seiya (i Cavalieri, appunto, dal nome originale di Pegasus), partita in Giappone e già da tempo proprietà di Mediaset. Chi ha letto il manga originale di Masami Kurumada (notizie/6142/), conosce bene la storia di quest'avventura contro il potente dio dei morti: sulle pagine del fumetto lo scontro con Hades ci è stato narrato subito dopo l’avventura sotto i Sette Mari per contrastare la minaccia del dio Nettuno.

Il capitolo televisivo di Hades è stato diviso in due tranche da 270 minuti ciascuna. The Hades — Chapter Sanctuary è formata da 13 episodi da 21 minuti, mentre The Hades — Chapter Inferno ha cominciato a essere trasmessa in Giappone lo scorso inverno. Finora è composta da sei episodi da 45 minuti ciascuno, ma altri sei sono ancora in corso di trasmissione, nella Terra del Sol Levante. Il primo è partito il 15 dicembre 2006 e l’ultimo trasmesso il 16 febbraio 2007. In tutto, quindi, esitono 25 nuovi episodi dei Cavalieri dello Zodiaco (che montati con pezzi dei film in puro stile mediaset potrebbero diventare di più), dove Pegasus, Sirio, Andromeda, Phoenix e Cristal affronteranno l’armata dei 108 spectre, guerrieri dotati di nere armature, i surplici. A capitanarli ci sono Hypnos e Thanatos, i gemelli del sonno e della morte. E non macherà il ritorno dei Cavalieri d'Oro, quelli ancora vivi e quelli... già morti.

Invece Evangelion, il progenitore di tutti i robottoni giapponesi di quarta generazione ritorna in replica alla sua storica sede su Mtv, ogni martedì alle 21:30.

Star Trek XI: Il regista, il mio obiettivo è di fare uno Star Trek realistico.

In una intervista al sito trekmovie.com J.J. Abrams ha anticipato alcune cose, concentrandosi soprattutto nella discussione sugli effetti speciali e l'aspetto visivo del kolossal su Star Trek in uscita a Natale in USA. Innanzitutto, il prossimo trailer, che sarà un trailer più completo e farà intravedere di più, uscirà in estate, probabilmente a luglio. Le riprese del film, sono tutt'ora in corso e termineranno probabilmente ad aprile. Greg Grunberg, amico e storico collaboratore di Abrams, doveva apparire nel film ma a causa di altri impegni lavorativi ha dovuto rinunciare. Riguardo gli effetti speciali, il regista ha anticipato che sono previste un migliaio di inquadrature con effetti visivi, ma che il look non sarà tipicamente "fantascientifico", ovvero gli effetti non guideranno il film, sentitelo: "Il mio obiettivo è di fare uno Star Trek realistico: non deve sembrare finto, non deve avere il look di un film nel quale un telo di “green screen” è stato utilizzato ovunque in ogni inquadratura. Ovviamente, si tratta di Star Trek: useremo qualsiasi trucco disponibile. Ma ovunque potremo, gireremo utilizzando dei set, che sia costruito in teatro di posa o in esterni. E' una cosa importante: questo significa che non avremo attori che recitano davanti a uno schermo verde e poi sono incollati sul set di una navicella spaziale, una cosa che mi dà veramente fastidio. Un giorno uno dei nostri scenografi ha commentato come abbiamo girato su un set totalmente in “green screen” sostenendo che è stato brutto, perché potevamo costruire qualcosa di incredibile e non l'abbiamo fatto. Aveva ragione: per quella scena, che durerà sì e no trenta secondi, abbiamo costruito solo alcuni pezzi e il resto lo abbiamo circondato di “green screen”. E' una eccezione. Non possiamo costruire tutto, dobbiamo mantenere il film nel budget (sia perché non abbiamo tantissimi soldi "-e si, oggi cosa sono le decine di milioni di dollari, solo noccioline-", sia perché vogliamo che lo studio veda trek come un film che possa portargli profitto). L'Enterprise sarà un mix di effetti visivi digitali e pezzi costruiti dal vivo. Presto ne vedremo una foto".

Il primo inedito Battlestar Galactica in onda su Steel

Venerdì prossimo, a partire dalle 22.45, Steel (Mediaset Premium Gallery) proporrà il primo inedito episodio pilota di Battlestar Galactica, la serie tv di fantascienza oggi nota forse ai più giovani grazie alla visione su tv satellitari del remake del 2003, prodotta originariamente nel 1978 dalla ABC. Come gli appassionati sapranno bene Battlestar Galactica ebbe due stagioni, la prima dagli altissimi ascolti e rimasta nella memoria (George Lucas arrivò a citare i creatori degli effetti speciali sostenendo che li avevano copiati da Guerre Stellari), la seconda fu ambientata a quindici anni di distanza rinnovando i protagonisti della serie e questo fu la causa della cancellazione per via dei bassi ascolti.

Ad ogni modo l’episodio pilota che sarà possibile vedere Venerdì, della durata di 125 minuti, venne proiettato all’epoca al cinema in diversi paesi del mondo senza che poi Canale 5 lo rimandasse in onda quando nel 1982 propose la prima stagione.

Steel, fra i nuovi canale dell’offerta Premium Gallery di Mediaset, come noto gode di un particolare sodalizio con Sci-fi Channel, il canale tutto dedicato alla fantascienza che ha prodotto nel 2003 il remake di grande successo della serie. Quella di Venerdì è quindi un’autentica chicca per gli appassionati che potranno vedere su piccolo schermo la versione del ‘78 dell’attacco a sorpresa sferrato dai Cyloni alle 12 Colonie, quell’attacco che lascia la nave da guerra Battlestar Galactica del Comandante Adamo sola nell’universo a protezione di una carovana di navi che contengono gli ultimi rimasugli della razza umana alla disperata ricerca della 13esima colonia perduta, il pianeta con il quale si sono persi i contatti da centinaia di anni e conosciuto con il nome di “Terra”.
E così i piloti di caccia Vyper, Apollo e Scorpio si vedono di volta in coinvolti in strepitose avventure per salvare la loro gente dai Cyloni e da misteriose presenze soprannaturali.

Edgar & Ellen: i malefici gemelli su Nickelodeon

Da febbraio parte un nuovo cartone, su Nickelodeon, dal titolo Edgar & Ellen, realizzato da Star Farm Productions, e tratto dalla serie di libri per ragazzi di Charles Ogden. La serie in onda dal lunedì al venerdì alle 19.20, narra di due dispettosi gemelli di dodici anni che vivono nel loro castello a torre nelle vicinanze della città di Nod’s Limbs. I due si divertono a dare vita a scherzi e dispetti di ogni tipo. Abitano assieme al loro animaletto domestico da un solo occhio Pet, e al bizzarro custode Heimertz. Passano il tempo travestendo Pet (inizialmente la loro vittima) e inventando le peggiori trappole per sconvolgere i cittadini troppo tranquilli per i loro gusti.

Edgar é l’inventore e la testa dei due, solitamente calmo e razionale, tende a perdere queste qualità quando la sorte si scaglia contro di lui. E’ lui che progetta gli scherzi. Ellen é, invece, una scienziata pazza appassionata di piante. E’ atletica, brava a ideare i dispetti soprattutto quando si trova di fronte alla nemica di sempre Stephanie, una ragazza piacevole (ma questo non vuol dire che sia una brava persona), piena di risorse, che pensa che il mondo possa funzionare solo con la sua estrema dolcezza. In verità é una snob che vuole che Ellen diventi a tutti costi ‘normale’, o meglio un tipo noioso (come lei).
Ma i fratelli fanno veramente paura? Direi di sì, anche solo per il loro aspetto decisamente dark: hanno la pelle bianca pallida come due zombie, sono magrissimi con degli enormi occhi a palla, al contrario dell’antagonista Stephanie che ha dei meravigliosi capelli rossi su un faccino molto carino. Vedete con i vostri occhi.

Di seguito, uno stralcio dall’episodio ‘Dolcetto o scherzetto’, una notte di Halloween i cui i gemelli si danno un gran da fare per terrorizzare gli abitanti di Nod’s Limbs. Alla fine riescono nell’intento. Non invidio proprio quelle povere vittime!

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.