HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

sabato 19 gennaio 2008

La supervista cibernetica

Piloti d'aereo che non devono guardare gli strumenti. Oppure gamer impegnati in battaglie sparatutto senza fissare lo schermo. Un futuro neppure troppo lontano, a giudicare da quanto hanno ottenuto i ricercatori dell'Università di Washington: una lente a contatto che integra circuiti elettrici e un LED, un primo passo verso la creazione di display virtuali impiantati direttamente nell'occhio umano.
Per il momento, la lente non fa granché: ci sono i circuiti e il LED, ma non funzionano. Gli scienziati si sono concentrati nella sua realizzazione, che spiegano non essere banale: una lente a contatto biocompatibile è composta di materiale flessibile ed organico, mentre i circuiti elettronici implicano l'utilizzo di sostanze potenzialmente irritanti (o addirittura pericolose) per l'occhio umano.La tecnica di costruzione adottata prevede un approccio in due fasi. Innanzitutto viene realizzata l'infrastruttura del circuito, mediante tecniche di assemblaggio nell'ordine di grandezza dei nanometri: lo spessore complessivo degli strati di conduttori impiegati è mille volte inferiore a quello di un capello umano. In un secondo momento, la "polvere" così ottenuta viene spruzzata su un foglio di materiale plastico biocompatibile, opportunamente predisposto.
Grazie alla creazione di una sorta di immagine negativa, i componenti elettronici tendono ad aderire per capillarità in punti specifici del materiale plastico: la tecnica, nota come "auto-assemblaggio", consente ai ricercatori di non intervenire in questa fase, per evitare di danneggiare il substrato organico. Il risultato è la lente a contatto mostrata: i test preliminari, effettuati su cavie da laboratorio, non hanno evidenziato alcuna forma di rigetto dopo circa 20 minuti dall'impiego della lente.Ma cosa è in grado di fare questa super-lente a contatto? Niente, almeno per il momento.
Il circuito non è alimentato, ma lo sarà presto: l'idea spiega Babak Parviz, uno dei ricercatori coinvolti nel progetto, è quella di utilizzare un campo magnetico per comunicare con la lente, e incorporarvi dei piccoli pannelli fotovoltaici per alimentarla."Guardando attraverso una lente completa - spiega Parviz - vedreste una serie di informazioni o di immagini sovrapposte alla realtà": uno strumento utile per gli autisti, ad esempio, che potrebbero tenere sotto controllo la velocità del mezzo senza distogliere gli occhi dalla strada. E il ricercatore assicura che il circuito non influisce per niente sulla normale visione: c'è spazio a sufficienza perché l'occhio continui a svolgere il suo lavoro.Certo, per arrivare a realizzare schermi ad alta definizione integrati in un paio di lenti usa e getta ci vorrà del tempo. Ma Parviz è ottimista: la biocompatibilità dell'invenzione sembra garantita, e le prime applicazioni potrebbero essere disponibili "molto presto".

FUTURE FILM FESTIVAL - PROGRAMMA DI SABATO 19

Future Village


Tutti i giorni:



  • Ritiro accrediti dalle ore 9 alle ore 19

  • I super-eroi del quotidiano, mostra a cura di Flash Fumetto

  • Mostra collettiva delle opere degli studenti della Scuola Internazionale di Comics

  • Spazio Autodesk

  • Bookshop Libreria Trame e bookshop Break Point Books e bookshop Minimum Fax

  • Spazio trattamenti Shiatzu a cura di Araba Fenice


Sala del Capitano


11,00 Business Breakfast

Presentazione del nuovo catalogo con DVD di Emilia-Romagna Regione Animata.


12,00 Conferenza stampa con Juan Padrón, Juan Antin, Otto Guerra, Pablo Angeles, Jim Capobianco e Bruce Sterling.


17,30 Future Film Kids

Un film da inventare

Laboratorio a cura di Nadia Baldi.


Sala del Quadrante


15,00 Los Campeones de Latinoamerica

Incontro con Juan Padrón, Juan Antin, Otto Guerra e Pablo Angeles.


17,00 10 anni di nuove tecnologie

Incontro con Bruce Sterling, Matt Aitken (Weta Digital), Vicky Dobbs Beck (ILM).

Il famoso scrittore cyberpunk assieme a due maestri degli SFX si interrogano sul presente, il passato e il futuro delle nuove tecnologie in rapporto all’arte e alla vita dell’uomo.

Per festeggiare i suoi primi 10 anni, il FFF si interroga sul futuro.


Sala Re Enzo


17,00 Andrea Plazzi presenta il volume Mille anni di manga di Brigitte Koyama Richard (Edizioni 24/7, Rizzoli). È presente Johnny Baldini, editor e traduttore di manga, responsabile culturale di Italia Wave.

I manga hanno un successo enorme e indiscusso in tutto il mondo. Frutto di una tradizione artistica di lunga data, sono gli eredi diretti delle decorazioni pittoriche dei templi giapponesi della fine del VII secolo. Questo volume è un viaggio alla scoperta della ricchezza e della varietà di questa forma espressiva dalle origini ai giorni nostri.

A cura di Libreria Trame.


18,00 Festival Showcase

Selezione di corti dal festival Animateka. Incontro con il direttore Igor Prassel.

A seguire aperitivo e DJ Set con Enzo Baruffaldi (Polaroid Blog – Radio Città del Capo).


Spazio Hera


16,00 Future Film Short Anthology – Vol. IV

Selezione esclusiva dei migliori corti delle passate edizioni.


17,00 Videogames del Futuro

Dai videogiochi che si comandano con i movimenti del corpo fino alle interfacce multi-touch, il laboratorio presenta nuov erivoluzionarie forme di intrattenimento. Presenta Massimo Sarzi Madidini, Project Director di Loop srl.


18,30 FFF QUIZ

Questionario con domande sul cinema di animazione e con SFX. In palio 5 inviti per due persone (da cambiare in cassa con due biglietti ridotti a € 1) per il film Piccolo grande eroe di Cristopher Reeve, Dan St.Pierre e Colin Brady (in programma il 20/01), gadget dei film presentati al Festival e il mitico Future Film Kit.


Cinema Teatro Manzoni


10,00 Future Film Short – Premio del Pubblico Groupama

Programma 8
(121 min, Betacam, V.O.).

Zombiewestern di Tor Fruergaard, Happy Flyfish, Danimarca, 2007; Hold Duck di Maxime Vannienschoot, Thomas Delache, Supinfocom Valenciennes, Francia, 2007; CyberDarkside di Stefan Eling, Moving Pictures, Germania, 2007; di Jose Corral, Acorazado, Spagna, 2007; Der Bettnässer di Ingo Schiller e Stephan Müller, Germania, 2007; Terra incognita di Violant Jocelyn, Clement Adrien, Rein Noemie, Shankar Cogeswaran, ESRA, Francia, 2006; Cumulo Nimbus di Nicolas Hu, Paul Belot, Hubert Seynave, Supinfocom Valenciennes, Francia, 2007; Three Love Stories di Svetlana Filippova, Russia, 2007; Atención al cliente di Marcos Valín e David Alonso, ECAM, Spagna, 2007; El ataque de los kriters asesinos di Samuel Orti Marti, Ignacio Benedeti Cinema, Spagna, 2007; Rainrain di Yann Tonnar, independent, Lussemburgo, 2006; Flighty di Leigh Hodgkinson, Slinky Pictures LTD., Gran Bretagna, 2006; Tokio Brothers di Naoko Jonori, Film School Zlin, Repubblica Ceca, 2006; Wives’ Supermarket di A. Bartolini, V. Pauin e V. Trausm, Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, Italia, 2006; Cupla di Eamonn O’Neill, 2007, Irlanda; Urgent News di Jim Christopher, Ringling School of Art and Design, USA, 2007; The Sense of Space for Urban People di Kim Joon, Corea del Sud, 2007.


12,00 Film fuori concorso

Anteprima europea di Furusato Japan (Japan, Our Homeland) di Akio Nishizawa, Giappone, 2007 (96 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Nel centro storico di Tokyo, in pieno dopoguerra , i bambini giocavano in strada. Akira è un ragazzino come tanti, Gon è il capo e Hakase è un genio. Una primavera, arrivano a scuola una nuova insegnante di musica e una graziosa ragazza che ama cantare.

Dagli autori di Nitaboh, un nuovo poetico affresco in animazione tradizionale del Giappone del dopoguerra, visto attraverso gli occhi pieni di speranza dei bambini.


14,00 Future Film Short – Premio del Pubblico Groupama

Programma 9
(106 min, Betacam, V.O.).

The Pearce Sisters di Luis Cook, Aardman Animations, Regno Unito, 2007; The Cold Rush di Rémi Certhoux, Simon Corbaux, Mikael Lynen, Tristan Urbin, Supinfocom Arles, Francia, 2007; La Saint Festin di Annelaure Daffis, Leo Marchand, Lardux Films, Francia, 2007; Salome in Lowland di Christian Zagler, Austria, 2006; Contemporary Society di Alessia Travaglini, Italia, 2006; Karneval Zvirat di Michaela Paulatova, Negatiu Film Productions, Repubblica Ceca, 2006; Vered don’t Die di Yanai Pery, 2006, Israele; The Sparrow and the Boll di Morteza Ahadi, Kanoon, Iran, 2007; Oh Who’s Magic Green Bag di Hwa Young Jung, The Arts Institute at Bournemouth, Regno Unito, 2007.


17,00 Film fuori concorso

Anteprima di Film Noir di Jud Jones e Risto Topaloski USA-Serbia, 2007, (90 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano).

È notte a Los Angeles. Il nostro eroe apre gli occhi, riprendendo conoscenza. Parcheggiata lì vicino c’è un’auto con un poliziotto morto. E, accanto al poliziotto, una pistola. A giudicare da come entra alla perfezione nella fondina che indossa, il nostro uomo parrebbe il killer, ma lui non ricorda niente. Com’è arrivato lì? Cos’è successo? Chi è? Un originale noir animato, con tutti i luoghi, le atmosfere e i personaggi tipici, Dark Lady compresa. Un gioiello per veri cinefili.


19,00 Evento Pixar Animation Studios: Il nuovo corto

Pixar, Your Friend the Rat
(11 min., 35mm, V.O.).

Presentazione in anteprima assoluta del corto con protagonista il topo di Ratatouille e incontro con Jim Capobianco, regista del cortometraggio, che commenterà le immagini del making of.


21,00 Film fuori concorso

Anteprima europea di Piano No Mori (Piano Forest: The Perfect World of Kai) di Masayuki Kojima, Giappone, 2007 (99 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano).

Shuhei, un bambino di quinta elementare, si trasferisce in una città rurale. Là confida ai compagni di classe il suo sogno di diventare un pianista e questi gli raccontano di un pianoforte malconcio abbandonato nella foresta che si sente misteriosamente suonare la notte.

Tratto dall’osannato manga di Makoto Isshiki, un film musicale che fonde l’interpretazione pianistica di Vladimir Ashkenazy alla qualità dell’animazione dello Studio MadHouse.


23,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

Anteprima di Black Sheep di Jonathan King, Nuova Zelanda, 2006 (87 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano).

Terrorizzato dalle pecore e sotto sedativi, Henry torna nella fattoria di famiglia, ignaro che vi stia accadendo qualcosa di terribile. Quando un paio di ambientalisti maldestri lascia libero per la fattoria un agnello mutante preso da un laboratorio, migliaia di pecore si trasformano in predatori assetati di sangue. Uno degli horror più divertenti degli ultimi anni, che rinverdisce i fasti dei primi folli splatterfilm di Peter Jackson.


Cinema Jolly


10,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

cd-big.png Anteprima europea di Ge Ge Ge No Kitaro (Kitaro – The Movie) di Katsuhide Motoki, Giappone, 2007 (103 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Il mondo degli Yokai, gli spiriti giapponesi, esiste all’insaputa degli uomini. Là, Kitaro vive pacificamente con suo padre e i suoi amici. Un giorno, riceve una lettera in cui un bambino scrive per chiedere aiuto: ogni giorno sul monte dove vive appaiono strani Yokai che terrorizzano gli abitanti. Adattamento live action dell’omonima serie horror-grottesca di Shigeru Mizuki, che dopo Great Yokai War riporta al successo i mostri della tradizione giapponese in un film fantastico per tutte le età.


13,00 Film fuori concorso

cd-big.png Anteprima di Film Noir di Jud Jones e Risto Topaloski, USA-Serbia, 2007 (90 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano).

È notte a Los Angeles. Il nostro eroe apre gli occhi, riprendendo conoscenza. Parcheggiata lì vicino c’è un’auto con un poliziotto morto. E, accanto al poliziotto, una pistola. A giudicare da come entra alla perfezione nella fondina che indossa, il nostro uomo parrebbe il killer, ma lui non ricorda niente. Com’è arrivato lì? Cos’è successo? Chi è? Un originale noir animato, con tutti i luoghi, le atmosfere e i personaggi tipici, Dark Lady compresa. Un gioiello per veri cinefili.


15,00 Film fuori concorso

Anteprima italiana di Leiutajateküla Lotte (Lotte From Gadgetville) di Heiki Ernits e Janno Põldma, Estonia-Lettonia, 2006, (81 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Lotte è una cagnolina allegra e vivace che vive in un villaggio sul mare. Gli abitanti del villaggio hanno un hobby singolare: l’invenzione di semplici macchine è tenuta in grande considerazione, e il giorno più importante dell’anno è quello in cui si svolge la gara di invenzioni. Uno degli inventori più famosi è Oskar, padre della dinamica cagnolina Lotte. Il suo principale rivale è Adalbert, il coniglio, la cui moglie partecipa anch’essa alla competizione con tutta l’anima. La vittoria, infatti, sarebbe importante per la loro famiglia e contribuirebbe al prestigio dell’intero clan dei conigli.


17,00 Futuro dei Toons a Occidente

Programma 4
(60 min, DVD, V.O. con s/t in italiano).

Presentazione in anteprima mondiale dei primi 3 episodi di Grip Wrench di Rex Crowle , UK, 2007 (Betacam, senza dialoghi).

The Year of the Machine, 1 ep., prod. Tokio Plastic (2007, UK); Urban Jungle, 2 ep., prod. Arkivio (2007, Italia);

Usavitch di Satoshi Komioka, serie 1 e 2, 26 ep., prod. QOOB/Mtv Giappone (Italia-Giappone, 2006-2007).

La proiezione sarà preceduta da un incontro con l’autore Rex Crowle che presenterà il making of della serie Grip Wrench, e Lucia Nicolai di QOOB.

Co-prodotta e distribuita dalla QOOB Factory, la serie è incentrata su di un veterano del Vietnam che, rientrato a casa, si reinventa come stuntman del cinema.

Evento in collaborazione con QOOB.


19,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

Anteprima europea di Ge Ge Ge No Kitaro (Kitaro – The Movie) di Katsuhide Motoki, Giappone, 2007 (103 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Il mondo degli Yokai, gli spiriti giapponesi, esiste all’insaputa degli uomini. Là, Kitaro vive pacificamente con suo padre e i suoi amici. Un giorno, riceve una lettera in cui un bambino scrive per chiedere aiuto: ogni giorno sul monte dove vive appaiono strani Yokai che terrorizzano gli abitanti. Adattamento live action dell’omonima serie horror-grottesca di Shigeru Mizuki, che dopo Great Yokai War riporta al successo i mostri della tradizione giapponese in un film fantastico per tutte le età.


21,00 Teatro animato

Fotofinish3
di Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

Incontro con Antonio Rezza e Flavia Mastrella e presentazione del documentario sullo spettacolo Fotofinish3. Girato in occasione dell’operazione 2003, Odissea nello Spazio Zero all’interno del Teatro Spazio Zero di Roma e filmato tra il 21 ottobre e il 30 novembre 2003, il documento racconta la rappresentazione di Fotofinish non come opera unica e continuativa, ma come l’evolversi nel tempo degli umori e del movimento degli attori che, replica dopo replica, hanno maturato coscienza dello spazio e sono arrivati alla gioia della messa in scena.


23,00 Futuro dei Toons a Oriente

Tokyo Tribe 2
di Tatuo Sato, Giappone, 2007 (75 min., DVD, V.O. con s/t in italiano).

Fedele versione animata del violento manga di Inoue Santa, è il nuovo fenomeno di costume tra le bande metropolitane giapponesi, nonché il ritorno dell’eclettico regista di Nadesico e Nekojiru-so (Cat Soup).


Europa Cinema


10,00 Los Campeones de Latinoamerica

Omaggio all’animazione argentina – Programma 3
(90 min., Betacam e DVD, V.O. con s/t in italiano).

Hacia dentro di Magalì Zadoff, 2006 (2 min., senza dialoghi).

Condor crux di Juan Pablo Buscarini, Swan Glecer, Pablo Holcer, 2005 (88 min., V.O. con s/t in italiano).

Utilizzando una tecnica simile al film Titan A.E., il film è realizzato in animazione 2D e 3D e racconta la storia della città futurista di Darwin, che assomiglia molto a Buenos Aires. Darwin viene conquistata dal malvagio Phizar, che tiene sotto scacco tutti gli abitanti. Uno scienziato ribelle, il dottor Crux, assieme a suo figlio Juan, tentano di liberarla.


12,00 Omaggio ad Halas & Batchelor

Programma 4 (75 min., Betacam, V.O. con s/t in italiano).

Ruddigore di Joy Batchelor, 1964; A Memory of Moholy-Nagy di John Halas, 1990; Know Your Europeans UK di Bob Godfrey, 1995.


14,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

cd-big.png Anteprima di La Reine soleil (La Regina del sole) di Philippe Leclerc, Francia-Belgio-Ungheria, 2007 (77 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Antico Egitto, diciottesima dinastia. Akhesa, bella principessa di soli 14 anni, è ben lontana dall’immaginarsi come futura regina d’Egitto… Le sue avventure cominciano con la ribellione al padre, il faraone Akhenaton. La principessa rifiuta, infatti, di vivere confinata all’interno del palazzo reale ed è decisa a scoprire perché la madre, la regina Nefertiti, è stata esiliata sull’isola di Elefantina. Akhesa fugge così grazie all’aiuto del principe Thout.


16,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

cd-big.png Anteprima di Black Sheep di Jonathan King, Nuova Zelanda, 2006 (87 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano).

Terrorizzato dalle pecore e sotto sedativi, Henry torna nella fattoria di famiglia, ignaro che vi stia accadendo qualcosa di terribile. Quando un paio di ambientalisti maldestri lascia libero per la fattoria un agnello mutante preso da un laboratorio, migliaia di pecore si trasformano in predatori assetati di sangue. Uno degli horror più divertenti degli ultimi anni, che rinverdisce i fasti dei primi folli splatterfilm di Peter Jackson.


18,00 Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

Anteprima italiana di De Profundis di Miguelanxo Prado, Spagna-Portogallo, 2006 (80 min., 35 mm, senza dialoghi).

In una casa in mezzo al mare, una donna attende il ritorno dell’amato, un pittore marinaio.

Quest’ultimo naufraga durante una tempesta, e vive un’incredibile avventura sottomarina.

Una fiaba raffinata e dai toni acquerellati, diretta da un maestro del fumetto mondiale.


20,00 Los Campeones de Latinoamerica

Omaggio all’animazione cubana – Programma 3


Vampiros en la Habana di Juan Padrón, Cuba, 1985 (70 min., 35 mm, V.O. con s/t in italiano). Divertente parodia dei gangster movie con protagonisti vampiri di tutti i tipi, il film parla di una battaglia tra vampiri americani e vampiri dell’Est europeo, per la conquista di una pozione inventata da uno scienziato cubano, che permette loro di sopravvivere alla luce del sole. Horror, suspence e musical rendono questo film unico e spettacolare.


21,30 Future Film Short – Premio del Pubblico Groupama

Programma 10
(100 min., Betacam, V.O.).

Ernst im Herbst di Jakob Schuh, Michael Sieber, Studio SOI, Germania, 2006; My Brooch and your Fruit Knife di Fantasy, Gyeonggi Digital Contents Agency, Corea del Sud, 2007; Perpetuum Mobile di Enrique García, Raquel Ajofrín, Spagna, 2006; Pib and Pog – Peter’s Room di Peter Peake, Aardman Animations, Regno Unito, 2006; Dreammaker di Leszek Puchta, Filmakademie Baden – Würtemberg, Germania, 2007; Alter Ego di Kuba Gryglicki, Studio Mansarda, Polonia, 2007; Postman di Mischa Rozema, Autour de Minuit/A Postpanic Production, Olanda, 2007; Caro figlio di Antonio Lombardi, Im*media, Italia, 2007; Tir Nan Og (Amour toujours) di Fursy Teyssier, Ecole Emile Cohl, Francia, 2007; Adam a Eva di Klàra Hàjkovà, Film School Zlin, Repubblica Ceca, 2007; Raymond di Bif, François Roisin, Fabrice Le Nezet, Jules Janaud, Autour de Minuit, Francia, 2006; Rendez Vous dans mon sandwich di Julien David, Nicolas Domérégo, Catarina Romano, Supinfocom Valenciennes, Francia, 2007; Meischeid di Matray, Autour de Minuit, Francia, 2007; The Runt di Andreas Hykhade, Studio Film Bildek, Germania, 2006.


23,30 Strip Screen – Super Heroes Against the Screen

Programma 4
(30 min., Super 8).


A seguire:

Omaggio a Toei Animation – L’età d’oro dell’animazione giapponese

Taiyô no Oji: Hols no Daiboken (La grande avventura di Hols: la Spada del Sole) di Isao Takahata, Giappone, 1968 (82 min., 35 mm, V.O. con s/t in inglese e italiano).

Vero film di svolta nel cinema d’animazione giapponese, Taiyo no Oji: Hols no Daiboken è la prima opera diretta da Takahata con la collaborazione di Hayao Miyazaki. Alla morte del padre, il giovane Hols inizia un viaggio iniziatico attraverso le terre minacciate dalle nevi. Nel suo percorso si imbatte nella leggendaria Spada del Sole capace di sciogliere i ghiacci e grazie alla quale potrà combattere i terribili lupi comandati da Grunwalde.

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.