HOME BLOG FUMETTI CHARACTERS ARTICOLI REGOLE CONTATTI LINK RICERCHE MERCHANDISING

martedì 4 dicembre 2007

Giudice convoca Topolino e Paperino in tribunale

Napoli, incredibile errore burocratico

Una banale svista o distrazione del cancelliere del tribunale di Napoli ha creato un caso paradossale. Topolino, Paperino (e la sua compagna more uxorio Paperina) e Titti (in questo caso personaggio della Warner Bros) sono stati convocati in qualità di testimoni nella causa per contraffazione nei confronti di un cinese. Ovviamente il vero destinatario della notifica era il legale rappresentante della Disney, ma stando così le cose al processo i testimoni non si sono potuti presentare.
Difficile dire se l'intera procedura giudiziaria è ora andata in fumo. Resta una magra figura per tutto il sistema processuale italiano. Il caso è partito dalla denuncia per un cittadino cinese di aver contraffatto marchi della Disney. Sequestrati gadget che raffiguravano appunto Topolino, Paperino e gli altri personaggi nati dalla fantasia (e matita) di Walt Disney. In questi casi, si convoca il legale rappresentante della ditta che ha subito il danno. La lettura frettolosa della notifica, o qualche altra distrazione, ha però fatto scrivere all'impiegato di turno la convocazione per gli allegri personaggi cartoni animati.
E la burocrazia, si sa, è lenta e implacabile: inutile i tentativi di fermare quella notifica che da Napoli è giunta fino a Milano per raggiungere gli esterrefatti legali della Disney Italia i quali altro non hanno potuto fare che rispedire al mittente la richiesta. Chissà se per capire come siano andate veramente le cose i protagonisti della vicenda non decidano di affidare le indagini al commissario Basettoni.

Harrison Ford: "Sono stufo dei fan di Star Wars"

Nonostante siano passati tanti anni, l'affetto dei fan di "Star Wars" per i divi della prima trilogia è ancora caloroso. Forse anche troppo. E' per questo che Harrison Ford ha dichiarato di non poterne più dei fanatici di "Guerre Stellari" che si accampano fuori dalla sua casa nel Wyoming per chiedergli una "benedizione".
Ford ha interpretato il ruolo di Ian Solo nei primi tre film della trilogia realizzati da George Lucas: la nascita, in seguito, di alcuni veri e propri gruppi religiosi ispirati al personaggio dello Jedi hanno fatto della star hollywoodiana una sorta di profeta, fuori dalla sua volontà. "Sinceramente sono stanco - ha detto Ford come riportato da diversi siti americani - Va bene la gratitudine per aver interpretato un film ma non sopporto che preghino e che mi chiedano di benedirli".
E non si può dare torto a Ford specie visto che nella saga di "Guerre Stellari" interpretava la parte di un contrabandiere e non di un Jedi, se volevano farsi benedire da un contrabandiere potevano venire in una città portuale italiana e ne trovava quanti ne volevano.
Ford ha appena ultimato le riprese del nuovo "Indiana Jones 4" diretto da Steven Spielberg con il nuovo divo di Hollywood (amatissimo dai giornali gossip per le sue scorribande) Shia LaBeouf. "Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull" dovrebbe arrivare nelle sale mondiali il 22 maggio 2008. Un ritorno gradito per Ford dal momento che con i fan di Indiana, invece, non ha mai avuto problemi di alcun genere...
Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.